Serie B, top e flop 29° giornata: Di Carmine spaventoso, Cremonesi agevola gli avversari

Avellino-Perugia 0-5: un Di Carmine in stato di grazia dimentica gli ultimi tre mesi passati senza segnare e si regala una splendida tripletta; completano la festa biancorossa l’autorete di Laverone e il sigillo finale del giovane Terragni, al suo primo gol in B. Avellino irriconoscibile e nettamente ridimensionato nelle sue ambizioni. Di Carmine è ovviamente il migliore in assoluto (9). Nell’Avellino si salva Moretti (6), che sfiora il gol e prova a tenere compatto il centrocampo. Malissimo Gonzalez (4), pessimo al cross, disastroso in marcatura ed espulso a partita ormai compromessa. Nessuna insufficienza tra i perugini.

Ascoli-Novara 1-2: Lancini e Galabinov segnano i gol decisivi e mandano i piemontesi al settimo posto; all’Ascoli non basta il gol di Cacia e, con questa sconfitta, torna a riavvicinarsi troppo alla zona playout. Migliori in campo Cacia e Galabinov (7), che segnano e combattono per tutta la gara. Male Orsolini (5), mai pericoloso.

Carpi-Spezia 1-0: Di Gaudio segna dopo un solo minuto e dà ai suoi tre punti preziosi che li riavvicinano ai playoff. Lo Spezia fallisce varie occasioni e perde senza meritarlo, rimanendo fuori dalle prime otto. Migliori in campo Di Gaudio (7) e Terzi (6.5): il primo segna e mette qualità e quantità al servizio della squadra; il secondo non lascia passare gli avversari. Male Lasagna e Mastinu (5 ad entrambi), mai incisivi.

Cesena-Vicenza 1-1: Ciano ed Orlando realizzano le reti che hanno stabilito il risultato finale, a conti fatti inutile e deleterio per entrambe le squadre, sempre ancorate nei bassifondi. Bene Amelia (7) e Garritano (6.5): il portiere, entrato ad inizio ripresa al posto dell’infortunato Benussi, salva il risultato con una splendida parata su Laribi nel finale, mentre il secondo propizia il gol di Ciano e crea i presupposti per il gol incredibilmente mancato da Ciano stesso nel finale. Non benissimo Rigione (5.5), che sbaglia la spizzata e provoca il gol del Vicenza, e De Luca (5.5 anche lui), ben chiuso e mai pericoloso.

Spal-Pisa 1-1: Antenucci e un rigore di Mannini fissano il risultato sull’1-1 finale. Un risultato, questo, più utile ai ferraresi, che ottengono il primo posto momentaneo, seppur in coabitazione con il Frosinone, che ai toscani, al quindicesimo pareggio stagionale e ancora impelagati nella zona playout. Migliori in campo Mora e Del Fabro (6.5 per entrambi), il primo per il gran lavoro fatto sulla fascia e per i continui palloni offerti, il secondo per la consueta bravura nel tenere a bada gli attaccanti avversari. Malissimo Cremonesi (4), che regala un rigore ai nerazzurri con un fallo di mano inutile e senza capo né coda e sbaglia un gol facile nel finale. Nessuna insufficienza tra i pisani.

Trapani-Latina 1-1: altro pareggio inutile per entrambe le squadre, che non si schiodano dalle precarie posizioni in cui si trovano. All’iniziale vantaggio dei siciliani siglato da Manconi risponde Bonaiuto. Migliori in campo Manconi e Bonaiuto (7), entrambi a rete e sempre pericolosi. Non benissimo Maracchi e Bandinelli (5.5): troppo nascosto il primo e troppo nervoso il secondo.

Entella-Bari 2-0: Ammari e Diaw fanno piangere il Bari e consentono ai liguri di agganciare l’ottavo posto. Pugliesi sesti, ma la prestazione odierna è lontana da quelle precedenti. Gran gara di Caputo (7.5), che manda a rete Ammari e fa impazzire la retroguardia avversaria, e gara coraggiosa di Galano (6), praticamente l’unico positivo dei suoi. Male Parigini (5), che fa poco e lo fa male. Nessun voto basso da assegnare ai liguri.

Ternana-Pro Vercelli 1-2: Ennesima prova negativa da parte degli umbri, che passano in vantaggio con Falletti, ma si perdono presto e vengono rimontati e ribaltati dai gol di Aramu su rigore e Bianchi. Rossoverdi sempre più ultimi, piemontesi momentaneamente fuori dalla zona calda. Falletti (6) è l’unico dei suoi a meritare la sufficienza, anche se più per il gran gol che per altro, mentre per quanto riguarda la Pro Vercelli, segnaliamo Bianchi (7), che segna un gol fondamentale e lotta per tutto il match. Male Contini (4), espulso stupidamente nel momento più importante della gara. Così così Palazzi (5.5), piuttosto disordinato.

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana