Serie B, risultati 38° giornata: Lecce promosso in A, Palermo, Benevento, Pescara, Verona, Spezia e Cittadella ai playoff, Foggia retrocesso. Venezia e Salernitana ai playout

Brescia-Benevento 2-3: nell’unica gara senza obiettivi i sanniti chiudono la stagione con un bel successo al “Rigamonti“, che cade per la prima volta in stagione. Un autogol di Di Chiara apre le marcature, Armenteros pareggia momentaneamente e Bisoli manda i suoi al riposo sul 2-1. Nella ripresa Coda e ancora Armenteros ribaltano la partita, blindata nel finale dal trentanovenne Gori, che para il rigore del pareggio a Donnarumma.

Carpi-Venezia 2-3: Cosmi compie un autentico miracolo, ma anche la fortuna ci ha messo del suo; Zigoni sigla i suoi primi gol stagionali, ben tre, e regala al Venezia i playout contro la Salernitana dopo un’incredibile rimonta verificatasi proprio dopo il 90° minuto. Inutili i gol del Carpi di Cissè e Coulibaly, che non riescono a regalare ai tifosi emiliani una vittoria.

Crotone-Ascoli 3-0: serviva un punto per la salvezza e ne sono arrivati ben tre grazie alle firme di Simy, Pettinari e Benali.

Lecce-Spezia 2-1: dopo sette lunghissimi anni, i salentini ritrovano meritatamente la Serie A. Decidono i gol di Petriccione e La Mantia, per rimediare ai quali non basta il sigillo dell’ex barese Capradossi. Lo Spezia riesce comunque ad accedere ai playoff ed affronterà il Verona nel primo turno.

Padova-Livorno 1-1: Mazzocco risponde a Giannetti, ma nonostante il mancato successo i toscani riescono addirittura a salvarsi direttamente senza dover passare dalla forche caudine dei playout grazie ai risultati delle dirette concorrenti.

Palermo-Cittadella 2-2: i rosanero vanno sul 2-0 in meno di mezz’ora grazie ai gol di Nestorovski e Trajkovski, ma vengono rimontati nella ripresa da Diaw e Adorni. Per i siciliani, a meno di sorprese extra-campo, adesso è ora di playoff e di attesa dell’avversario nelle semifinali, che sarà contro una tra Pescara e proprio Cittadella, che resta all’ottavo posto grazie a questo punto.

Perugia-Cremonese 3-1: niente da fare per gli umbri, che mancano l’accesso ai playoff malgrado le tre reti rifilate ai lombardi, anch’essi fuori ma comunque felici per un finale di stagione da incorniciare. I gol sono di Kouan, Vido (2) e Piccolo, autore della rete del momentaneo 1-1.

Pescara-Salernitana 2-0: Bettella e Ciofani mettono paura ai campani, che evitano comunque la retrocessione diretta grazie alla sconfitta del Foggia e rimandano la salvezza ai playout contro il Venezia, che si svolgeranno in Laguna per via degli scontri diretti a favore della squadra di Cosmi.

Verona-Foggia 2-1: i pugliesi passano ad inizio ripresa con Iemmello e sembrano ormai salvi, ma la rimonta del Venezia a Carpi e la doppietta di Di Carmine li fanno passare dalla salvezza diretta ai playout prima e all’amarissima retrocessione immediata al 90°. Un risultato incredibile e sconfortante, ma non immeritato visti i tanti punti buttati via. Salva, invece, la sua stagione il Verona, che chiude al sesto posto e dovrà affrontare il primo turno dei playoff.

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana