Serie B, risultati 35° giornata: Ascoli salvo, la Cremonese può sognare. Foggia nei guai

Cittadella-Ascoli 2-2: pareggio giusto tra le due squadre, che escono comunque con l’amaro in bocca dal “Tombolato” per un mancato successo che sarebbe stato fondamentale in chiave playoff; invece, il Cittadella aggancia il Perugia all’ottavo posto a quota 46 punti (mercoledì sarà decisivo lo scontro diretto in Umbria e, in caso di pareggio come all’andata i veneti saranno avanti per la differenza reti), mentre l’Ascoli sale a quota 43 e può festeggiare la matematica salvezza provando anche un’ultima impresa, ma non sarà facile. Parlavamo di amaro in bocca: i marchigiani rischiano di incassare il gol dello svantaggio, ma Valentini salva sulla linea una conclusione di Panico e poi, al 35° del primo tempo, si trasforma in bomber realizzando di testa la rete dell’1-0 su punizione di Ciciretti; passano solo quattro minuti e Ardemagni fa centro con una bella girata complicando ulteriormente le cose per i veneti, da qualche giornata in totale confusione e a rischio uscita dalla zona playoff. Nella ripresa, tuttavia, il Cittadella si ridesta e raddrizza il match in maniera analoga grazie alle reti al 62° di Panico, che sfrutta un rimpallo e segna in diagonale, e a quella di Moncini, che insacca da due passi un cross di Benedetti, tre minuti più tardi.

Cremonese-Foggia 1-0: a parte una punizione pericolosa di Kragl e qualche tentativo poco efficace da fuori, i pugliesi vengono messi sotto dai lombardi per tutto il match e, soprattutto nella ripresa, non riescono mai non solo a pungere, ma nemmeno ad uscire dalla propria metà campo. Leali deve impegnarsi più volte e compie due grandissime parate su Piccolo e Caracciolo, ma proprio al 90° condanna i suoi alla sconfitta con una clamorosa papera su un colpo di testa di Arini, che si accartoccia deviando un tiro-cross di Mogos. Il successo non solo regala alla Cremonese la salvezza matematica, ma le regala l’imperdibile occasione di tentare la conquista di uno dei posti valevoli per i playoff, risultato impensabile fino a poche settimane fa; il Foggia, al contrario, si ritrova da solo al terzultimo posto, a due punti dai playout e addirittura a -6 dalla salvezza diretta, che potremmo considerare ormai una chimera a meno di un clamorosi crolli delle concorrenti piazzate più su.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana