Serie B, risultati 26° giornata: Benevento invincibile, torna al successo il Pordenone. Il Pisa risale

Benevento-Spezia 3-1: i liguri trovano il vantaggio con Gyasi nel corso del primo tempo, ma a metà ripresa parte la rimonta giallorossa iniziata da Improta, portata a termine da Moncini e suggellata nel finale da Viola. I campani restano così a +20, mentre lo Spezia perde l’occasione di salire al secondo posto da solo.

Cittadella-Cremonese 0-0: inutile pareggio tra veneti e lombardi, che restano rispettivamente quinti e quartultimi.

Empoli-Pordenone 0-1: i toscani meritavano il pareggio, ma la rete di Bocalon giunta alla mezz’ora resiste fino al termine e permette ai friulani di tornare al successo dopo più di un mese senza vittorie e di restare incollato alla zona playoff, cosa che invece non è riuscita all’Empoli, ora a -3 dall’8° posto.

Juve Stabia-Trapani 2-2: quella tra campani e siciliani è certamente la miglior partita di oggi e vede passare in vantaggio gli ospiti alla mezz’ora con Pettinari; nel secondo tempo i granata raddoppiano con un penalty realizzato da Taugourdeau. I gialloneri non mollano e accorciano con Tonucci a poco più di 20 minuti dal termine e pareggiano dieci minuti dopo grazie ad un altro rigore trasformato da Forte. Il punto va bene ai campani, ma non ai siciliani che restano sempre penultimi.

Pisa-Perugia 1-0: l’ex Vido stende gli umbri e compromette la permanenza di Cosmi sulla loro panchina. Il Pisa aggancia proprio il Perugia a metà classifica, in un limbo al momento senza sbocchi, ma con il pericolo playout sempre incombente.

Venezia-Cosenza 1-1: Longo e Machach siglano i gol che portano un punto ad entrambe le squadre, ma che non risolve in alcun modo una situazione sempre precaria che vede veneti in piena zona playout e i calabresi addirittura a rischio retrocessione diretta.