SEBASTIAN VETTEL F1 Piloti

Più motivato e forte che mai, il campione tedesco rilancia le quotazioni iridate con una Rossa di nuovo grande. Rapidissimo, consistente e mai domo. Una “macchina” umana progettata per vincere.

ferrari-vettel

SEBASTIAN VETTEL IN PILLOLE:

Numero di gara5
Data di nascita03/07/1987
NazionalitàTedesca
Luogo di nascitaheppenheim
Debutto in F1Gp Usa 2007
Presenze158
Vittorie42
Pole position46
Giri più veloci25
Titoli mondiali4 (2010 – 2011 – 2012 – 2013)

ADESSO IL TITOLO MONDIALE CON LA FERRARI SI PUÒ:

Se Lewis Hamilton si gode la gloria degli ultimi due titoli iridati, Sebastian Vettel ha altri motivi per avere l’umore molto alto, sentirsi motivato e carico a mille. Si sta gustando l’attesa di una sfida con la Mercedes che si preannuncia esaltante. La sua nuova Ferrari, infatti, gli consentirà sicuramente di battersi ad ogni Gp contro le frecce d’argento di Hamilton e Rosberg, anche se il duello per il Mondiale sarà, presumibilmente, tra lui e l’inglese.

Nel 2015 Vettel ha completato la fase di ambientamento nella scuderia più famosa nel mondo integrandosi alla perfezione con tecnici e meccanici, forte di un carattere aperto e disponibile al confronto con la giusta umiltà. Ed è questo uno dei punti di forza del tedesco. Oltre ad essere, infatti, un pilota straordinariamente veloce sul giro secco, rapido e costante nel ritmo di gara come un martello, quasi mai incline all’errore e disciplinato tatticamente, Vettel è anche un uomo squadra. Sa fare gruppo, crea armonia e contribuisce fattivamente alla crescita della vettura e di tutto il team, che in un ambiente più rilassato lavora molto meglio.

Caratteristiche che lo rendono molto somigliante a Michael Schumacher, soprattutto nel modo di relazionarsi con i componenti della squadra. Sono qualità che sicuramente gli uomini in rosso hanno notato, rilevando la differenza con Fernando Alonso, grandissimo pilota e campione in pista ma piuttosto bizzoso e politico nella gestione dei rapporti umani.

Vettel, inoltre, ha un’altra grande qualità per essere un ferrarista. È un appassionato tifoso della storia e di ciò che rappresenta la Ferrari, come uno sfegatato supporter. Ciò gli dona ulteriori motivazioni per dare il 100 percento e anche di più in pista. Nel campionato che sta per iniziare, insomma, Sebastian Vettel si trova nella condizione psicologica ideale per andare all’attacco nella maniera da lui preferita, ovvero spingendo al massimo in ogni metro di pista con estrema grinta senza arrendersi mai.

Un approccio mentale da campione che lo ha sempre caratterizzato consentendogli di vincere quattro mondiali di fila con la  Red Bull nel magico poker targato 2010, 2011, 2012 e 2013.

UNA CARRIERA TRAVOLGENTE A SUON DI RECORD:

Alla Red Bull Vettel vi giunse nel 2009 ma la F1 l’aveva già assaggiata ampiamente tre anni prima, quando divenne il più giovane pilota collaudatore di una vettura da Gran Premio grazie alla Bmw-Sauber (19 anni e 53 giorni). Questo è solo il primo dei record “vetteliani”. L’anno dopo, infatti, sostituendo l’incidentato Kubica nel Gp degli Stati Uniti esordisce in gara e diviene subito il pilota più giovane ad aver conquistato punti iridati (è ottavo), primato battuto da Kvyat nel 2014.

Nello stesso anno passa alla Toro Rosso, scuderia satellite della Red Bull che ha puntato gli occhi sul tedesco, il quale intanto continua ad impressionare per quanto sia veloce. Nel 2008 continua l’avventura in Toro Rosso e conquista una strabiliante vittoria al Gp d’Italia dopo la conquista della pole, mantenendo la testa della gara dal primo giro fino alla bandiera a scacchi sotto la pioggia. Ed ecco l’altro record: è il pilota più giovane a vincere una corsa di F1. I tempi sono ormai maturi per sbarcare nel team-madre, la Red Bull.

E nel 2009 Vettel è l’unico che riesce, a lottare per il primo gradino del podio inserendosi di tanto in tanto tra le imbattibili Brawn. Vince quattro gare e poi dal 2010 inizia la cavalcata trionfale. Il primo dei suoi titoli è, tanto per cambiare, da record. Sebastian, infatti, a 23 anni è il vincitore più giovane di un campionato del mondo. Concluso il ciclo con la Red Bull, passa alla Rossa di Maranello per aprire un’altra grande pagina della sua carriera, partita già con il piede giusto nel 2015 grazie alle tre vittorie in Malesia, Ungheria e Singapore.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Triplo Bonus di Benvenuto fino a 115€

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.