Sci alpino, Coppa del Mondo 2021-2022: Fantastica Brignone, tris in Super G e Coppa di specialità

La trentunenne valdostana domina la prova di Super G di Garmisch ex aequo con l’austriaca Huetter e centra la terza vittoria di specialità, ipotecando di fatto la coppa. Terza l’altra austriaca Tippler a 83 centesimi.

Una vittoria, seppur condivisa, è pur sempre una vittoria. Soprattutto, quando viene ottenuta con una prova di forza sulle altre, che devono solo osservare impotenti lo strapotere della prima in classifica e devono cercare di capire se sono loro ad aver fatto errori o se, più semplicemente, le altre ne avevano di più.

è quello che hanno fatto quest’oggi, Federica Brignone e Cornelia Huetter, vincendo la prova di Super G di Garmisch davanti all’altra aquilotta Tamara Tippler, nell’ ultima prova di coppa del mondo prima di volare in Cina per le Olimpidi di Pechino.

Per questo motivo, la prova è stata disertata da molte atlete, desiderose di prepararsi al meglio in vista dell’appuntamento più importante della carriera sportiva di ogni sportivo.

Questo, tuttavia, non toglie nulla alla vittoria ex aequo della carabiniera di La Salle (AO), che con questo risultato, ha quasi ipotecato la Coppa di specialità (la terza della carriera), avendo ora 103 punti di vantaggio su Elena Curtoni.

Infatti, dopo la bellissima vittoria sulle nevi di casa di Cortina, la trentenne valtellinese non è riuscita a ripetersi nella prova sulla mitica pista della Kandahar, chiudendo solamente decima.

Una vittoria che, oltre a darle il diciannovesimo trionfo in carriera, pone Federica Brignone nel lotto delle favorite per la medaglia d’oro, assieme alla campionessa in carica Ester Ledecka e ad altre atlete come Mikhaela Shiffrin, Lara Gut-Behrami, ecc…

Inoltre, pone Cornelia Hutter, vincitrice ex aequo della prova con l’azzurra, come potenziale outsider di lusso per la prova olimpica che si disputerà il prossimo 11 febbraio sulle nevi di Yanqing, all’interno del National Alpine Ski Centre.

Un’occasione unica ed irripetibile per entrare nella leggeda, le cui basi sono state già poste.

E, a giudicare dalla prova di oggi, sembrano alquanto solide.