Sassuolo-Juventus 1-3, Pirlo: “Non era facile reagire dopo il ko col Milan. Siamo ancora vivi e lotteremo fino alla fine”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato a DAZN al termine della partita vinta per 3-1 sul campo del Sassuolo. Il tecnico contento della reazione della squadra dopo la sconfitta contro il Milan di domenica sera.

Vittoria ossigenante per la Juventus che rialza la testa dopo la batosta subita contro il Milan e batte 3-1 a Reggio Emilia il Sassuolo nella trentaseiesima giornata di Serie A.

I neroverdi iniziano meglio la gara, hanno due occasioni importanti e sprecano anche un rigore con Berardi, ma a passare sono i bianconeri con Rabiot al 28′. Sul finire del primo tempo, la Juventus trova il 2-0 con un bel gol di Ronaldo, ma ad inizio secondo tempo Raspadori rimette in partita il Sassuolo. E’ poi Dybala al 66′ a chiudere definitivamente la partita.

Una vittoria importante per la Juventus che si riporta a -1 dal Napoli ed è ancora in corsa per la Champions League. Ne è convinto anche Andrea Pirlo che a DAZN si è complimentato con la squadra per la reazione avuta: “Non era facile riprendersi dopo la sconfitta dell’altra sera, siamo stati bravi a fare questo tipo di partita perchè non è mai facile giocare contro il Sassuolo. Abbiamo preparato una partita d’attesa, con delle linee molto strette perchè loro portavano tanti giocatori tra le linee, dovevamo essere bravi nel recupero palla, ripartire velocemente, perchè loro portavano tanti giocatori oltre la linea della palla, quindi lasciavano spazi per poter ripartire. Infatti avevamo messo due giocatori sugli esterni pronti ad attaccare la profondità e l’abbiamo fatto bene”.

La Juventus ha interpretato molto bene la gara e ci sono stati tanti i segnali positivi, cose non scontate dopo il pesante 0-3 subito pochi giorni fa. Pirlo ha sottolineato come i campioni come Ronaldo e Buffon fanno la differenza, volendo complimentarsi con tutti i giocatori scesi in campo: “I campioni nel calcio sono sempre quelli che fanno la differenza, noi ne abbiamo tanti, quindi stasera hanno dato un’impronta ben precisa alla gara. Ma c’è da fare i complimenti anche a tutti gli altri perchè hanno fatto una partita di sacrificio. Non era facile rialzare la testa dopo una brutta sconfitta, invece siamo ancora qui, vivi, sapendo che ci mancano ancora due partite, ma che lotteremo fino alla fine”.

Adesso la Juventus se la vedrà prima con l’Inter in campionato e poi con l’Atalanta in finale di Coppa Italia, due partite che hanno un peso non indifferente sotto tutti i punti di vista. Pirlo ha affermato come la cosa più importante di tutte sia la testa, poiché quando c’è la testa è più facile prepararsi per certe sfide: “La testa viene sempre prima di tutto nel calcio come in tutti gli altri sport e nella vita. Se sei concentrato, se hai la testa giusta, puoi affrontare qualsiasi situazione. Stasera è stato così, a cominciare da Gigi e a finire con Cristiano, con un atteggiamento positivo e propositivo ne giovano anche tutti gli altri giocatori, quindi adesso è importante recuperare perchè non avremo molto tempo, perchè giochiamo sabato alle 18, quindi recuperare energie fisiche e mentali è al cosa principale, poi vedremo tatticamente come gestire la gara”.

Stasera si è vista una Juventus più attenta, cattiva e rapida, diversamente dalle ultime uscite e in generale in vari momenti del campionato. Pirlo ha dichiarato come questa stagione si porta dietro tanti rimpianti, ma che è inutile piangere sul latte versato“Tanti rimpianti, è inutile raccontarcelo adesso, ci sono stati molti momenti durante il campionato dove abbiamo abbassato troppo presto la guardia, dove non eravamo concentrati al 100% e pensavamo che solo indossando la maglia della Juve si potesse vincere le partite. Purtroppo non è così perchè nel calcio moderno devi affrontare tutte le squadre con la stessa mentalità, con la stessa voglia, con la stesa fame, perchè se non lo fai vai incontro a risultati negativi. Dobbiamo metterci in testa questo, che per vincere le partite, bisogna soffrire, bisogna avere grande disciplina, grande coesione di tutti i giocatori, che è quella la cosa principale. Poi viene il resto”:

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei