Roma – Quarabag 1-0, vittoria di misura, accesso agli ottavi di Champions da prima nel girone.

Una serata splendida, quella vissuta dai giallorossi questa sera. La Roma di Di Francesco raggiunge il primo posto nel girone e si qualifica agli ottavi.

All’inizio della competizione, non appena sono stati estratti i gironi, nessuno avrebbe puntato un euro sul passaggio dei giallorossi alla fase ad eliminazione diretta.

Troppo complicato battere Chelsea ed Atletico in un’unica tornata. Invece, la Roma ha costruito la sua posizione di classifica grazie alle due straordinarie partite con il Chelsea.  Favorita dalla contemporanea debacle degli spagnoli contro i modesti azeri.

Quest’ultimi, il Qarabag, hanno dato del filo da torcere ai giallorossi, mostrandosi più tenaci del solito. Non volevano chiudere la loro avventura in Champions a mani vuote.

Perciò sono arrivati a Roma, cercando di chiudere tutti gli spazi ed evitare di uscirne sconfitti. In avanti, è stata scarsa la loro proposta.

La Roma ha fatto fatica nei primi minuti di gioco, tanto che le occasioni più pericolose sono state create attraverso calci piazzati.

Manolas, per due volte, non è riuscito a colpire verso la porta. Perotti è il più pericoloso dei suoi, dalla sua catena laterale con Kolarov, partono le azioni più pericolose dei giallorossi.

Nella prima fazione, c’è ancora tempo per vedere un’azione pericolosa dello stesso laterale serbo, conclusa con un forte tiro di Nainggolan bloccato a terra dal portiere.

Le dichiarazioni di Nainggolan dopo Roma-Qarabag 1-0
Fonte: Twitter As Roma

Perotti, maglia numero 8, migliore in campo della serata di ieri

 

Proprio da un’iniziativa di Perotti, il migliore in campo per i giallorossi, nasce l’azione decisiva che sblocca la partita e la qualificazione.

Dopo aver preso palla nella metà campo, si offre per un duetto con Strootman, chiuso bene, pallone termina a Dzeko, che calcia ma si fa respingere il tiro dal portiere. Sulla ribattuta è pronto Perotti che di testa infila a porta sguarnita.

Vantaggio meritato, che libera la squadra, la rende più sciolta, sicura di sé, pronta a creare altre occasioni.

Nainggolan, subito dopo, si rende nuovamente pericoloso. Un ottimo controllo, il superamento del diretto marcatore con un pallonetto e un tiro che vede distendersi il portiere avversario per evitare la rete.

Da questo momento, sino alla fine del match, la Roma ha avuto una certa apprensione. Soprattutto il suo tecnico Di Francesco che avrebbe voluto un’ulteriore marcatura, per evitare di soffrire per tutti i 90 minuti.

Così non è stato, la rete non è arrivata, ma in compenso la squadra non ha subito molto dagli azeri.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega