Roma, dalla lite con Dzeko all’infortunio: niente Napoli e Fiorentina per El Shaarawy

Periodo molto buio per il Faraone.

Brutta tegola per la Roma in vista delle prossime sfide di campionato che potrebbero essere decisive per la Champions League: si ferma El Shaarawy. Il Faraone aveva lasciato il ritiro della nazionale italiana per un problema al polpaccio e gli esami a cui è stato sottoposto hanno evidenziato una lesione di primo grado al gemello mediale del ginocchio sinistro. Ciò significa che l’ex Milan dovrà star fermo quasi due settimane, saltando sicuramente la partita contro il Napoli mentre è a forte rischio la partita contro la Fiorentina.

La Roma non rischierà il giocatore ed anche se dovesse recuperare in tempo, non scenderà comunque in campo a Firenze. L’obiettivo del club giallorosso è di riaverlo in forma per sabato 6 aprile, quando affronterà la Sampdoria a Marassi. Un periodo davvero nero quello di El Shaarawy iniziato dall’intervallo di Ferrara, quando è venuto quasi alle mani con Edin Dzeko, venendo poi sostituito ad inizio ripresa. Dopodiché, il giocatore è stato convocato in nazionale ed è arrivato questo infortunio che gli ha impedito di prendere parte alle gare degli azzurri contro Finlandia e Liechtenstein.

Una brutta notizia anche per Claudio Ranieri che da quando è arrivato a Roma ha dovuto far fronte ad infortuni ed assenze per squalifiche, non riuscendo mai a schierare il suo undici tipo in campo. L’ex allenatore del Fulham per la partita contro il Napoli non dovrà solo fare i conti con lo stop di El Shaarawy, ma anche con quello di Florenzi, anch’egli tornato anzitempo dal ritiro dell’Italia a causa della lesione del soleo della gamba destra e che lo costringerà a stare fuori 2-3 settimane.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei