Roma, calciomercato estate 2022: tabellone trasferimenti con acquisti, cessioni, rosa aggiornata e 11 titolare

Dai colpi Matic e Belotti, fino al clamoroso arrivo di Dybala: la Roma è stata una delle grandi protagoniste di questa sessione.

Calciomercato Roma: occhi su iheanacho se salta Abraham.

Poca spesa (per quanto riguarda il prezzo dei cartellini), ma massima resa.

La Roma è stata una delle protagoniste più importanti del calciomercato estivo e il lavoro della dirigenza giallorossa, in primis di Tiago Pinto, è stato impeccabile per dare a Josè Mourinho la squadra competitiva che avrebbe voluto all’inizio di questa sessione di mercato.

Partiamo dal principio: ovvero dal promettente inizio di calciomercato messo in luce dall’arrivo di un giocatore funzionale al gioco di Mou, ovvero Matic.

L’ex Manchester United, che fino a questo momento è sempre stato presente nella formazione titolare dei giallorossi, è arrivato a costo zero ed è stato il primo colpo di una campagna acquisti faraonica.

Nessuno, però, avrebbe potuto immaginare ciò che da lì in poi sarebbe successo a Roma con l’arrivo di Paulo Dybala che ha letteralmente infiammato la piazza giallorossa.

Il colpo che ha portato la “Joya” a vestire giallorosso è stato un meticoloso affare giostrato da Tiago Pinto e i suoi collaboratori.

Non solo Dybala è arrivato a costo zero, ma ha accettato un ingaggio meno alto di quello che sembrava auspicare pur di vestire la maglia della Roma.

I giallorossi hanno trovato il momento giusto per affondare un colpo che ha dell’incredibile.

Peccato, invece, per Gini Wijnaldum. Il centrocampista olandese del PSG è da catalogare, anch’egli, come grande colpo di mercato ma un infortunio lo ha costretto a restare lontano dai campi per tanto tempo.

Ecco perché i giallorossi sono corsi ai ripari con Camara, centrocampista che arriva dall’Olympiacos.

A tutto ciò, c’è da aggiungere l’arrivo di Svilar come secondo portiere e il colpo Celik che completa la batteria dei terzini.

La ciliegina sulla torta, con modalità molto simili a quelle che hanno portato Dybala alla corte di Mourinho, è stata l’arrivo di Andrea Belotti, anch’egli svincolato che ha fortemente voluto i giallorossi.

Da menzionare anche il mercato in uscita che, nonostante non sia del tutto completo con alcuni esuberi rimasti in rosa, ha registrato molti addii.

Diawara è stato ceduto all’Anderlecht, mentre Calafiori andrà a farsi le ossa al Basilea. Esodo spagnolo per Carles Perez, andato al Celta Vigo, e Villar che approda alla Sampdoria.

I giallorossi, inoltre, salutano Sergio Oliveira e Maitland-Niles, che hanno terminato il loro periodo di prestito dopo soli 6 mesi, e registrano gli addii definitivi di Santon, svincolato, e Reynolds.

Gli acquisti della Roma

Camara (c, Olympiacos), Belotti (a, svincolato), Dybala (a, svincolato), Wijnaldum (c, Psg),
Celik (d, Lille), Svilar (p, svincolato), Matic (c, svincolato), Kluivert (a, Nizza, fp), Villar (c, Getafe, fp),
Reynolds (d, Kortrijk, fp), Ciervo (a, Sassuolo, fp).

Le cessioni della Roma

Diawara (c, Anderlecht), Calafiori (d, Basilea), Bouah (d, Reggina), Carles Perez (a, Celta Vigo), Villar (c, Sampdoria), Fuzato (p, UD Ibiza), Maitland-Niles (d, Arsenal, fp), Oliveira (c, Porto, fp), Santon (d, svincolato), Reynolds (d, Westerlo), Florenzi (d, Milan).

La rosa completa della Roma di Mourinho

PORTIERI: Rui Patricio, Boer, Svilar.
DIFENSORI: Karsdorp, Ibanez, Smalling, Vina, Celik, Mancini, Kumbulla, Spinazzola.
CENTROCAMPISTA: Cristante, Pellegrini, Matic, Camara, Zaniolo, Wijnaldum, Bove, Darboe, Zalewski.
ATTACCANTI: Abraham, Belotti, Shomurodov, Dybala, El Shaarawy.

La probabile formazione della Roma

(3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Cristante, Pellegrini, Spinazzola; Zaniolo, Dybala; Abraham.