Roma, calciomercato estate 2019: tabellone trasferimenti con acquisti, cessioni, rosa aggiornata e undici titolare

Tutti gli acquisti e le cessioni effettuate dalla Roma in questa sessione di calciomercato. La rosa data a Fonseca è completa ed il tecnico portoghese potrà schierare un undici titolare adatto al suo stile di gioco.

109

In questa sessione estiva di calciomercato, la Roma ha investito tanto in entrata per dare al tecnico Paulo Fonseca una rosa importante, in modo da poter puntare alla qualificazione in Champions League. Vediamo quali sono stati gli acquisti e le cessioni del club capitolino, analizzando poi nel dettaglio i colpi più importanti:

ACQUISTI
Spinazzola (Dif, Juventus, D) – Gonalons (Cen, Siviglia, FP) – Antonucci (Att, Pescara, FP) – Diawara (Cen, Napoli, D), Pau Lopez (Por, Betis, D) – Mancini (Dif, Atalanta, D) – Veretout (Cen, Giorentina, D) – Zappacosta (Dif, Chelsea, P) – Cetin (Dif, Genclerbirligi, D) – Smalling (Dif, Manchester United, P), Kalinic (Att, Atletico, P), Mkhitaryan (Att, Arsenal, P)

CESSIONI
De Rossi (Cen, S) – Ponce (Att, Spartak Mosca, D) – Lu. Pellegrini (Dif, Juventus, D) – Sadiq (Att, Partizan, P) – Manolas (Dif, Napoli, D) – Gerson (Cen, Flamengo, D) – Marcano (Dif, Porto, D) – Celar (Att, Cittadella, P) – El Shaarawy (Att, Shanghai Shenhua, D) – Verde (Cen, AEK Atene, D) – Nzonzi (Cen, Galatasaray, P) – Karsdorp (Dif, Feyenoord, P) – Capradossi (Dif, Spezia, D) – Coric (Cen, Almeria, P) – Olsen (Por, Cagliari, P) – Defrel (Att, Sassuolo, D), Schick (Att, Lipsia, P), Gonalons (Cen, Granada, P)

SPESA TOTALE: 109.00 mln €                 ENTRATE: 103.30 mln €              BILANCIO COMPLESSIVO: -5,70 mln €

Quella effettuata dal ds Petrachi è stata una vera rivoluzione, con cessioni eccellenti in tutti i reparti, ma anche con arrivi interessanti. Il colpo più importante della Roma è arrivato nell’ultimo giorno di calciomercato e porta il nome di Henrik Mkhitaryan. Preso in prestito dall’Arsenal, l’armeno è il trequartista tanto voluto da Fonseca che potrà finalmente proporre un 4-2-3-1 come si deve. In difesa, la Roma ha ceduto un giocatore importante come Manolas e lo ha sostituito con il giovane Mancini, arrivato dall’Atalanta in prestito con diritto di riscatto.

Sempre in difesa è poi arrivato Smalling dal Manchester United che dovrebbe portare esperienza in questo reparto, facendo quasi da chioccia a Mancini. Importante per il club giallorosso aver trattenuto Fazio, prolungandogli il contratto, con l’argentino che ancora una volta sarà fondamentale per il reparto arretrato. A centrocampo, la Roma ha salutato Nzonzi, Gonalons, Coric e soprattutto De Rossi, rimpiazzandoli con Diawara Veretout, con quest’ultimo che rappresenta l’altro colpo in mezzo al campo dei giallorossi.

In porta è arrivato Pau Lopez dal Betis Siviglia, con lo spagnolo che dà maggiori garanzie rispetto ad Olsen, finito al Cagliari solo a titolo temporaneo. La Roma ha lavorato molto in uscita per quanto riguarda il reparto offensivo, cedendo Defrel, Schick ed El Shaarawy ed acquistando il solo Kalinic dall’Atletico Madrid, con l’ex Fiorentina che spera di rinascere all’Olimpico. La dirigenza è stata brava a mantenere i giocatori più importanti sia a centrocampo che in attacco, dando a Fonseca una rosa che se la può giocare con le prime della classe:

ROSA 2019/2020

Portieri: Cardinali, Fuzato, Greco, Mirante, Pau Lopez;
Difensori: Bianda, Fazio, Florenzi, Juan Jesus, Kolarov, Smalling, Spinazzola, Santon, Mancini, Zappacosta, Cetin;
Centrocampisti: Cristante, Pastore, Lo. Pellegrini, Riccardi, Zaniolo, Diawara, Veretout,;
Attaccanti: Antonucci, Džeko, Kluivert, Perotti, Ünder, Kalinic, Mkhitaryan.

Come si potrà osservare, la Roma ha una rosa molto equilibrata e leggermente più forte rispetto a quella dello scorso anno. Importantissimo è stato il rinnovo di Dzeko che ha deciso di restare a Roma dopo un grande precampionato, così com’è stata ben accolta la permanenza di Cengiz Under. In difesa, nonostante ora sia infortunato, Zappacosta potrà essere una grande alternativa per Fonseca, con il giocatore del Chelsea che lotterà sicuramente per conquistarsi la maglia da titolare.

Grazie all’ottimo mercato di Petrachi, Fonseca potrà schierare una formazione adatta al suo modo di giocare e fondamentale è stato l’acquisto di Mkhitaryan che, come detto in precedenza, permetterà al tecnico portoghese di utilizzare al meglio il suo 4-2-3-1. Finora, il tecnico portoghese ha puntato su Zaniolo, ma con l’armeno potrà spostare il talento italiano nel ruolo di ala destra, con Under traslocato a sinistra. Questa potrebbe essere la probabile formazione che Fonseca adotterà d’ora in avanti:

(4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Smalling, Kolarov; Cristante, Pellegrini: Zaniolo, Mkhitaryan, Cengiz Under; Dzeko. All. Paulo Fonseca

A disposizione: Mirante, Spinazzola, Juan Jesus, Mancini, Zappacosta, Pastore, Diawara, Veretout, Kluivert, Perotti, Kalinic.

 

 

 

 

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei