Roma-Braga 3-1, voti e pagelle: “Fa tutto Carles Perez. Bentornato Stephan!”.

Missione compiuta per i giallorossi che chiudono il discorso qualificazione agli ottavi di Europa League, vincendo anche il ritorno contro il Braga. Carles Perez entra e inventa, El Shaarawy perfetto: Roma promossa!

Roma-Braga 3-1 (Dzeko, Carles Peres, aut.Cristante, Mayoral)

Missione compiuta per i giallorossi di Paulo Fonseca che centrano l’obiettivo e passano il turno di Europa League.

Gli ottavi di finale sono stati resi possibile da una prestazione arrembante e propositiva di una Roma che non si è limitata ad amministrare il già cospicuo vantaggio maturato all’andata, ma ha continuato con la propria filosofia offensiva schiacciando il Braga nella propria metà campo.

Il secondo debutto dal primo minuto, in maglia giallorossa, di El Shaarawy (7) ricorda a tutti che l’italiano è uno dei giocatori di maggiore qualità nel panorama italiano. Dzeko (6,5) apre le danze con un gol in tap in, su tiro stampato sul palo del faraone, poi nel secondo tempo entra Carles Perez (7,5) e la partita si chiude.

Lo spagnolo è devastante nella sua prestazione: si procura un rigore, sbagliato da Pellegrini (5,5), segna e fa assist. Oggi l’ex Barcellona ha dimostrato il suo talento con una prestazione eccellente.

L’autorete di Cristante (6) non spaventa i giallorossi che chiudono il match con Mayoral.

Le pagelle della Roma

Pau Lopez 6: Quando è chiamato in causa, si fa trovare pronto. Il Braga non tira con troppa pericolosità ma lo spagnolo risponde presente ad ogni possibile pericolo.

Karsdorp 6: Prova positiva dell’olandese che, anche oggi, deve occuparsi più della fase difensiva rispetto che quella offensiva. Nonostante ciò, la sua presenza è fondamentale per dare equilibrio alla squadra.

Cristante 6: Merita una menzione d’onore per aver retto il peso della difesa giallorossa nonostante il recupero record dall’infortunio di 7 giorni fa. L’autorete non macchia una prestazione complessivamente buona.

Mancini 6,5: Il salvataggio pochi secondi prima del gol di Carles vale quanto un gol. Leader della difesa e muro invalicabile per gli avversari.

Veretout 5,5: Meno vistoso del solito. Palleggia con i compagni senza strafare ma l’ammonizione rimediata nel secondo tempo sancisce la fine della sua partita. Fonseca lo toglie per non rischiare spiacevoli squalifiche. (Dal 59’ Spinazzola 6: Entra bene in campo e gioca senza troppe pressioni)

Villar 6: Primo tempo ordinato per lo spagnolo che si limita a fare il minimo indispensabile. Nel secondo tempo viene subito sostituito, probabilmente per farlo rifiatare. (Dal 46’ L.Pellegrini 5,5: Gioia e dolore della Roma. Prima calcia il rigore altissimo, poi confeziona un ottimo assist per Carles)

Diawara 6,5: Non sfigura e dimostra nuovamente di poter essere una valida alternativa anche per il campionato. Giostra bene i tempi del centrocampo ed è ottimo nel recuperare palloni.

Bruno Peres 6: Concentrato per tutti i 90 minuti. Si fa apprezzare per grinta e corsa. Oggi non sfigura.

El Shaarawy 7: Torna titolare con la maglia giallorossa, prima volta della sua seconda esperienza nella Capitale, e dimostra che il suo piede sa sempre regalare traiettorie deliziose. Propositivo e bravo nell’abbassarsi per aiutare la squadra in un palleggio più fluido, lo si vede spesso anche ripiegare in difesa. Il suo tiro a giro si stampa sul palo, ma diventa l’assist perfetto per Dzeko. (Dal 60’ Carles Perez 7,5: Al pari di ES92 compie una partita di grande valore e grande importanza. Lo spagnolo entra, ubriaca la difesa di fine, prende un rigore, segna il gol che chiude i conti, fa assist per Mayoral. Cos’altro chiedergli?)

Pedro 6: Fa tremare la traversa e dimostra che l’Europa è il suo habitat naturale. Molto più a suo agio in questo doppio confronto che in tutto il campionato. Fonte di ispirazione per la manovra offensiva dei compagni. (Dal 77’ Mkhitaryan SV)

Dzeko 6,5: Padrone dell’area di rigore. Il gol è semplice ma anche di grande importanza. Si trova al posto giusto nel momento giusto e gestisce il peso dell’attacco giallorosso. La speranza di tutti è che il suo non sia un problema serio. (Dal 67’ B.Mayoral 6,5: Segna Dzeko, segna Mayoral. Anche oggi timbra il cartellino, ma lo deve a Carles Perez)

Fonseca 7: La Roma si qualifica senza pensare ad amministrare il vantaggio, ma attaccando e rendendosi pericolosa anche più dell’andata. Gli ottavi di finale sono meritatissimi e Fonseca scopre grande spirito di sacrificio da parte di tanti giocatori. Adesso è imperativo credere che questa squadra possa arrivare lontano in una competizione come questa.

Le pagelle dello Sporting Braga

Tiago Sa 6: Non ha colpe sui gol subiti, nessun errore grossolano.

Ze Carlos 5: Difficile affrontare Dzeko, specie nei primi minuti. Ma non riesce a mantenere la calma e sbaglia ripetutamente la marcatura sul bosniaco, tenendolo anche in campo durante l’azione del gol.

Tormena 5,5: Prova anche a segnare in girata, non riuscendoci. Difensivamente la sua prova è al di sotto delle aspettative. La Roma è troppo forte.

Rolando 5,5: Non precisissimo su alcune uscite, ma la Roma entra in area con troppa facilità. Come all’andata, anche oggi la difesa tradisce il Braga.

Sequeira 5: Incappa negli stessi errori dell’andata. Non fluidifica sulle fasce, ha difficoltà nel ripiegare e non è mai una minaccia per la difesa giallorossa. (Dal 70’ Borja 6: Fa meglio del compagno prelevato, ma entra in una situazione totalmente compromessa.)

L.Piazon 5,5: Volenteroso, specie nei primi 45’, ed uno dei pochi a credere in una possibile rimonta dei suoi. Qualche inserimento interessante, senza spaventare troppo la difesa della Roma. Il talento c’è ma oggi, come in gran parte della sua carriera, non riesce ad esprimerlo al meglio. (Dal 61’ Fransergio 5,5: Non ha modo di cambiare volto alla partita.)

Novais 5: Si fa beffare da Carles Peres e regala un rigore ai giallorossi (poi sbagliato). È solo l’ultimo atto di una partita per niente positiva.

Gaitan 4,5: Mai presente nell’economia della partita. Avrebbe le qualità per spaventare la Roma, ma oggi non ha sortito alcun pericolo alla difesa giallorossa. (Dal 61’ R.Horta 5,5: Poco da registrare sulla sua prestazione. Non fa peggio di Gaitan, non fa meglio di altri suoi compagni.)

Galeno 5,5: Poteva e doveva fare molto di più. Come molti suoi compagni, gioca meglio rispetto all’andata, ma non risulta positivo per la fase offensiva della sua squadra. (Dal 77’ Infande SV)

Sporar 5,5 Si rende pericoloso sfruttando qualche errore di impostazione dei giallorossi, ma trova l’opposizione di Pau Lopez. Cerca di muoversi creando un riferimento ai suoi ma pecca di imprecisione. (Dal 62’ Ruiz SV)

Andrè Horta 6: Non si esprime al meglio, ma nel secondo tempo è il più pericoloso dei suoi.

Carvalhal 5: La squadra non si esprime al meglio e incappa negli stessi errori dell’andata. Poca personalità, poca cattiveria in attacco e troppi errori grossolani in difesa. La Roma era oggettivamente troppo forte ma il Braga non lotta per difendere l’orgoglio.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus