Road to Euro 2020: chi sono le favorite?

Con la prossima conclusione delle competizioni nazionali e internazionali dei club europei, tutti gli occhi possono essere indirizzati verso Euro 2020 gli Europei itineranti previsti tra giugno e luglio 2021.

Programmati per lo scorso anno e poi spostati a quest’estate pur mantenendo lo stesso riferimento allo scorso anno Euro 2020 nel nome, la competizione a cadenza quadriennale si svolgerà in dodici città diverse in giro per l’Europa, con l’Italia che ospiterà le gare casalinghe della nostra Nazionale all’Olimpico di Roma.

Per quanto riguarda il lato sportivo, scommettere su Euro 2020 e su quale Nazionale riuscirà a vincere, dopo il sorprendente trionfo del Portogallo nel 2016, non sarà certamente facile: da un lato ci sono diverse squadre di altissimo livello e pretendenti al titolo, dall’altro gran parte dei giocatori arriveranno alla manifestazione quasi esausti, dopo nove estenuanti mesi di stagione con i club per via della ristrettezza temporale dei vari impegni a cui tutti i principali giocatori delle grandi squadre europee hanno dovuto partecipare.

Le Nazionali favorite per la vittoria di Euro 2020

Le Nazionali che giocano ad altissimo livello ormai da più di un decennio, e che continuano a sfornare talenti a ripetizione, sono le solite note: Spagna, Francia, Germania.

Tutte e tre non possono che essere le grandi pretendenti della massima competizione europea per nazionali.

Luis Enrique sta gestendo al meglio il nuovo ciclo della Spagna con il passaggio di consegne iniziato con gli addii di Xavi, Iniesta e degli altri veterani negli ultimi anni: i nuovi talenti emergenti (Gerard Moreno, Fabian Ruiz e gli altri) stanno continuando a mantenere la Roja sui massimi livelli continentali.

La Francia è probabilmente la favorita numero uno, la miglior fucina mondiale in termini di talento puro: dopo il Mondiale del 2018 è pronta a prendersi anche il trofeo continentale.

La Germania, infine, affronterà l’ultima competizione sotto la gestione Loew con il nuovo ciclo iniziato dopo la debacle ai Mondiali del 2018: il tridente Sanè, Gnabry e Werner, in ogni caso, può essere temibile per tutti.

Le possibili outsider per la vittoria di Euro 2020:

Tra le outsider per la vittoria degli europei di calcio non possiamo non nominare Italia, Belgio e Inghilterra.

La Nazionale azzurra guidata da Roberto Mancini è al centro di un nuovo progetto tecnico-tattico, iniziato nel 2018, che sta portando dei grandiosi frutti. Un calcio piacevole abbinato a una notevole continuità nei risultati, con il raggiungimento della final four della Nations League. Appena sotto le prime tre-quattro favorite di diritto, l’Italia è sicuramente tra le potenziali candidate ad arrivare fino in fondo alla competizione, grazie soprattutto a un centrocampo di primissimo livello, formato da Locatelli, Verratti e Barella. Insomma, ci sarà da divertirsi: finalmente anche l’Italia sta tornando grande.

Il Belgio arriva a questa competizione nel suo miglior momento storico, con i loro giocatori migliori nel punto più alto della carriera: un’occasione imperdibile per coronare finalmente la generazione dei De Bruyne e dei Lukaku con un agognato titolo.

L’Inghilterra, invece, storicamente non riesce a ottenere risultati adeguati al talento a propria disposizione, ma da un paio di anni sta sfornando talenti che fungono da preludio ad un futuro a breve termine decisamente promettente (Foden, Sterling, Rashford, Mount, Alexander-Arnold e via dicendo).

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.