Ripresa Champions ed Europa League: UEFA spinge per i tifosi allo stadio nelle final-eiught

La stagione calcistica sta per entrare nel vivo dopo lo stop causato dalla pandemia da Covid-19. Dopo la conclusione di Campionati e Coppe Nazionali, che dovrà avvenire entro, e non oltre, il 3 agosto sarà il turno di Europa League e Champions League, le due competizioni UEFA, bloccate a marzo quando stavano entrando nella loro fase saliente.

Per entrambe le competizioni restano da disputare alcune gare degli ottavi di finale. Una volta delineato il tabellone dei quarti dovrebbe entrare in gioco la UEFA che sta pensando di adottare per ambedue i tornei la formula della final-eight in sede unica. Ciò vuol dire che gli ultimi otto club rimasti in lizza dovranno affrontarsi tra di loro in una Città scelta dalla Federazione, Città che sarà dunque teatro delle fasi conclusive di ciascun torneo.

Uefa
Logo dell’UEFA. Fonte: Uefa Twitter

Non è finita qui: proprio per rendere la final-eight più spettacolare la UEFA starebbe pensando di aprire gli Stadi al pubblico in vista di quello che sarà un evento inedito per il calcio europeo. L’indiscrezione è stata rilanciata da diverse testate di tiratura Nazionale, tra cui il Corriere dello Sport.

Bisognerà però capire come intenda muoversi la UEFA in termini di tutela sanitaria visto che i Governi di diversi Stati prevedono ancora limitazioni alla circolazione e, in particolar modo, all’affluenza negli impianti sportivi. L’idea, come vi abbiamo già raccontato, sarebbe quella di far giocare la final-eight dell’Europa League in Germania e la final-eight di Champions League in Portogallo. Bisognerà comunque attendere ulteriori sviluppi per capire quali saranno le decisioni definitive assunte dal massimo organo calcistico europeo.