PSG, caso stupro Neymar: legali vittima rinunciano alla difesa

Un nuovo caso sconvolge il Psg e riguarda il suo giocatore più rappresentativo, Neymar.
Fonte immagine: Gazzamercato.it

Acquistato a peso d’oro con una cifra che si aggira attorno ai 220 milioni di euro, nell’estate del 2017, ha fatto più parlare di sè per le gesta fuori dal campo che quelle all’interno.

Questa volta il caso è più spinoso che mai, con il brasiliano che assiste alle mosse della vittima ed è alquanto incredulo. Infatti lo studio legale incaricato dalla ragazza di procedere alla denuncia per stupro, ha rinunciato al mandato, in quanto la richiesta iniziale non corrispondeva al vero andamento dei fatti. 

Così da stupro si è passati all’accusa di aggressione. Lo stesso Neymar avrebbe minimizzato l’intera vicenda, da ciò il cambio dello scenario. Con nuove carte da presentare, perché il rapporto inizialmente era stato consensuale, come anche la donna ha riferito. 

Lo stesso calciatore, subito dopo aver subito l’accusa, ha cercato di dimostrare l’infondatezza delle richieste della donna, pubblicando delle foto su Instagram in cui si mostrano atteggiamenti libidinosi e alcuna violenza.

Semmai l’azione legale potrebbe vertire sulla diffamazione, sull’idea di voler minimizzare quanto successo. Una situazione piuttosto intricata, che non porta certo serenità al giocatore, attualmente impegnato nella fase preparatoria della prossima Copa America

Il suo Brasile ospiterà la manifestazione e vorrà a tutti i costi arrivare in fondo. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega