Pronostico Milan-Fiorentina, 29-11-2020, 9^ giornata Serie A

Il pomeriggio della Domenica di Serie A si infiamma con quella che, una volta, era una grande sfida da piani alti della classifica.

Il 29 Novembre, ore 15, a San Siro, il Milan capolista ospita la Fiorentina per la 9^ giornata di Serie A.

Situazione particolare per entrambe le formazioni.

Rossoneri che saranno ancora una volta privi delle loro guide tecnico-spirituali.

Mancheranno, di nuovo, sia il tecnico Stefano Pioli, ancora positivo al Coronavirus, sia Zlatan Ibrahimovic, ancora non ripresosi dall’infortunio patito contro il Napoli.

In panca andrà di nuovo il collaboratore tecnico nonché ex bandiera Daniele Bonera, ed è la terza volta di fila – positivo anche il vice di Pioli, Giacomo Murelli.

Rossoneri che, nonostante il momento in generale buono, hanno dimostrato che, senza Ibra in particolare, qualcosa la perdono.

Vedasi l’ultimo impegno stagionale, in cui non sono andati oltre un sofferto pareggio contro, comunque, una buonissima squadra, il Lille secondo in classifica in Ligue 1 e primo nel girone H di Europa League.

Milan in vantaggio con il 1° gol stagionale del redivivo Samu Castillejo, dopo soli 39 secondi dal fischio d’inizio in un ‘blitz’ in ripartenza da parte dell’altro redivivo Ante Rebic.

Il pareggio verso il quarto d’ora della ripresa è arrivato in una situazione di disattenzione difensiva dei rossoneri, di cui ne ha approfittato Bamba con un piazzato dal limite dell’area, che ha beffato un Donnarumma fino a quel momento fra i migliori in campo del Milan.

Ben diversa la situazione rispetto all’ultima di campionato, con la brillante vittoria al San Paolo contro il Napoli del grande ex Gattuso, con la doppietta proprio di Ibrahimovic e, a chiudere, il 1° gol in Serie A nella carriera del norvegese Hauge.

Ben diversa, tuttavia, anche la situazione dell’avversaria.

La Fiorentina è reduce dal cambio tecnico di Beppe Iachini con il ritorno del grande ex Claudio Cesare Prandelli – prima panchina saltata in questo campionato.

Cambio di guida tecnica che, tuttavia, non sembra aver funzionato, almeno non nell’immediato.

La gara del ritorno in panca per Prandelli è stata decisamente insoddisfacente, sconfitta casalinga 0-1 contro il Benevento di Pippo Inzaghi, a segno dopo l’ora di gioco con il 1° gol in Serie A nella carriera di Riccardo Improta.

Cui ha però fatto seguito la prima soddisfazione del ritorno di Prandelli, la vittoria, sempre 0-1, della Viola in casa dell’Udinese di Gotti, per il quarto turno in gara secca di Coppa Italia.

Gol partita di Cristobal Montiel Rodriguez, che ha sicuramente ridato verve all’ambiente.

Rimane il fatto che, comunque, questo big match arriva, forse, in un momento particolare per la Viola, nel senso che può essere la classica situazione a doppio taglio: o i toscani vedranno proseguire il loro momento no – reduci da 3 partite senza vittorie – oppure, chissà non risorgano proprio nel momento propizio.

Probabili formazioni Milan-Fiorentina.

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Kessié; Saelemaekers, Calhanoglu, Brahim Diaz; Rebic.

FIORENTINA (4-3-1-2): Dragowski; Caceres, Milenkovic, Ger. Pezzella, Biraghi; Amrabat, Pulgar, Borja Valero; Castrovilli; Vlahovic, Ribery.

Pronostico e migliori quote Milan-Fiorentina.

Pronostico non di lettura facile e immediata.

E’ naturale che i rossoneri siano più accreditati, per il loro retaggio storico, ossia per il blasone, ma anche per i valori tecnici in campo e per il momento.

Milan che, al di là di tutto, è ancora in vetta alla classifica, 20 punti dopo 8 giornate, 6 vittorie e 2 pareggi – rossoneri ancora imbattuti nel torneo, alla pari della Juventus e della Roma (giallorossi sconfitti solo a tavolino, contro il Verona).

Rossoneri che, perciò, hanno la grandissima occasione di allungare in classifica, e tentare una sorta di prima fuga scudetto della stagione.

Con una vittoria oggi, cioé, la banda di Pioli balzerebbe a quota 23 punti, lasciandosi dietro di un pò qualche contendente.

Viola che, come detto, devono ritrovare una loro quadra, specialmente dopo il cambio di guida tecnica, anche perché quel 15° posto non lascia certo sereni.

Cambio che, come detto, non ha funzionato subito – sconfitta con annessa scialba prestazione contro il Benevento – per poi recuperare terreno, con il passaggio del 4° turno di Coppa Italia.

Viola che però non vincono, e anzi per lo più non segnano, da 3 gare consecutive in campionato, sconfitta 2-0 all’Olimpico contro la Roma e pari senza gol a Parma prima del tonfo interno contro il Benevento.

Ciò che in particolare manca ai toscani è la spinta propulsiva. Venuta a mancare soprattutto con il recente addio del figlio d’arte Federico Chiesa, volato alla Juventus.

Rossoneri, perciò, favoriti, Betclic quota il segno 1 a 1.72 e il segno 2 quasi al triplo, 5.10.

Come anticipato, non è tuttavia da escludere una sorta di resurrezione viola, proprio contro l’avversario più quotato al momento, specie considerando che la miccia del nuovo cambio tecnico deve ancora accendersi.

I viola potrebbero giocare una gara più quadrata contro la prima in classifica, spingendo e rischiando il giusto ma chiudendosi nel momento opportuno.

Il pari è molto ben quotato, 3.95, l’Un2.5 a 2.07, il NG a 2.04.

Per chi crede nel possibile colpaccio della Viola, X2 a 2.24.

Precedenti e statistiche Milan-Fiorentina.

La statistica recente vede i Viola favoriti.

Fiorentina reduce da 2 vittorie consecutive nella san Siro milanista.

Nel Dicembre 2018 vittoria 0-1 della Fiorentina allora allenata proprio dall’attuale tecnico milanista Stefano Pioli contro il Milan di Gattuso, gol partita dell’ormai perduto Federico Chiesa.

Lo scorso 29 Settembre 2019 invece vittoria più larga della Viola, anche allora, curiosamente allenata da un tecnico legato ai rossoneri – Pioli l’avrebbe allenata più avanti, in quel caso invece sulla panchina toscana sedeva uno già ex milanista, Vincenzo Montella.

Grande vittoria 1-3 dei toscani, Erick Pulgar su rigore e poi splendidi gol di Gaetano Castrovilli e del veterano Franck Ribery, gol della bandiera rossonera a 10 dal 90′ con la prima rete in Italia per l’allora nuovo arrivato Rafael Leao.

Ultima vittoria rossonera ormai 2 anni e mezzo fà, il 20 Maggio 2018, era ancora Gattuso Contro Pioli, e i rossoneri quella volta dilagarono.

Viola in vantaggio con il figlio d’arte Giovanni Simeone, detto ‘Cholito‘, prima della grande rimonta rossonera, firmata da Hakan Calhanoglu, doppietta di Patrick Cutrone e reti di Kalinic e Bonaventura – curiosamente i due italiani oggi giocano proprio per la Viola, mentre Kalinic allora era stato prelevato dal Milan, proprio, dai toscani !

Migliori Bookmakers AAMS

Sito scommesseCaratteristicheBonusVai al sito
Eurobet10€ Bonus Scommesse al DepositoBonus Scommesse fino a 215€ Vai al sito
SNAIBonus 15€ Gratis alla RegistrazioneBonus 100% fino a 300€ sul primo deposito Vai al sito
Starcasino ScommesseFino al 300% Bonus Multipla ScommesseBonus Fino a 1000€ Vai al sito

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato