Pronostico Inter-Real Madrid, 25/11/2020, 4^ giornata UEFA Champions League

E’ una Inter tornata a respirare quella che ritrova la UEFA Champions League.

La banda di Antonio Conte, dopo aver ritrovato la vittoria casalinga che le mancava da 2 mesi, si rituffa nella Coppa dalle grandi orecchie per il return match contro il Real Madrid di Zinedine Zidane.

E’ il big match di Mercoledì 25 Novembre, ore 21, valevole per la 4^ giornata, prima di ritorno, del gruppo B.

Un impegno decisivo per i nerazzurri, che devono assolutamente vincere per coltivare delle seppur residue speranze di passaggio del turno.

In virtù della miseria dei due punti conquistati nelle prime tre partite.

Compresa la sconfitta nella sfida di andata nello stadio dello storico campo di allenamento di Valdebebas, impianto dedicato alla leggenda Alfredo Di Stefano.

Una partita rocambolesca, con i madrileni due volte in vantaggio, con Benzema – di fatto servito da uno sciagurato retropassaggio del grande ex di turno Hakimi – e poi con il colpo di testa vincente di Sergio Ramos – al 100° gol con la maglia del Real Madrid, un enormità ricordandoci che si tratta di un difensore centrale !

Momentanea rimonta nerazzurra con Lautaro Martinez, che ritrova il gol proprio nel momento decisivo, prima del 2-2 di Perisic nella ripresa, ma a 10′ dal 90′ il nuovo entrato Rodrygo la piazza sotto la traversa alla sinistra dell’incolpevole Julio Cesar.

Tuttavia, su questo piano, anche i madrileni hanno fretta.

Sono messi leggermente meglio degli avversari, 2 punti in più, che rimangono tuttavia soli 4, ergo troppo pochi.

Insomma, entrambe devono puntare alla vittoria per avere speranza di qualificazione, in un girone in cui, quantomeno sulla carta, sembravano destinate ad essere le teste di serie, relegando le altre due ad outsider, situazione che, perciò, potrebbe clamorosamente ribaltarsi.

Nerazzurri che, come detto, son tornati a vincere, nell’ultimo impegno stagionale, l’8^ giornata di Serie A, 4-2 contro il Torino di Giampaolo – assente per positività al Coronavirus – grande rimonta da 0-2, dopo un primo tempo disastroso, nel segno, manco a dirlo, del totem Lukaku, autore di una doppietta, un gol su rigore.

Oltre che fautore della ritrovata intesa con l’amico in campo e fuori Lautaro Martinez, suo l’assist per il gol definitivo del Toro, proprio ‘contro’ il Toro !

Vittoria a San Siro dopo 2 mesi dall’ultima volta, alla 1^ giornata, curiosamente anche allora segnando quattro reti – allora 4-3.

A rendere il compito ancora più arduo il fatto che anche i Blancos hanno ancora necessità di mettere la qualificazione in cassaforte: hanno 4 punti, dopo aver clamorosamente perso alla 1^ giornata 2-3 in casa contro lo Shakthar, poi pari 2-2 in rimonta in casa del Borussia Monchengladbach e la vittoria all’andata contro i nerazzurri.

Probabili formazioni Inter-Real.

In dubbio Benzema, Zidane dovrà sicuramente rinunciare a Sergio Ramos, capitano, totem, in un certo senso leader spirituale in campo del gruppo.

Conte invece sempre potersela cavare bene a livello di organico, con la ritrovata intesa della Lu-La.

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Gagliardini, Vidal, Perisic; Barella; Lukaku, Lautaro Martinez

Real Madrid (4-2-3-1): Courtois; Carvajal, Varane, Nacho, Mendy; Modric, Kroos; Vinicius, Odegaard, Hazard; Benzema

Pronostico e migliori quote Inter-Real.

Il calcio, si sa, vive di situazioni transitorie. E quella attuale dice che l’Inter, con la ritrovata vittoria e la ritrovata intesa della coppia gol, sia messa meglio degli avversari.

Il Real è una squadra instabile, estremamente altalenante, capace di grandi exploit, come la bellissima vittoria nel Clasico, 1-3 al Camp Nou contro il Barcelona, sia di tremendi capitomboli, vedasi la già citata sconfitta al debutto in Champions contro lo Shakthar o peggio il tremendo KO di Valencia, sconfitta 4-1.

Madrileni a secco di vittorie da 2 partite, proprio dalla vittoria all’andata contro i nerazzurri.

Dopo il poker subito a Valencia, arrivato lo scialbo pari in casa del Villarreal, gara iniziata in modo promettente con il colpo di testa vincente della grande rivelazione Mariano Diaz arrivato già al 2′ minuto.

Poi nel quarto d’ora finale il penalty realizzato da Gerard Moreno fissò il risultato sull’1-1.

La statistica parla di perfetto equilibrio, raggiunto dal Real nella sfida di andata, con la settima vittoria nella sua storia contro i nerazzurri, pareggiando perciò il bilancio.

Una delle caratteristiche delle squadre di Conte.

I bookmaker confermano la sensazione che l’Inter possa farcela.

Betclic quota il segno 1 a 2.12 e il segno 2 a 3.38

Per quanto detto, avendo anche il Real la sua premura, aspettiamoci una partita combattuta.

GG a 1.48, non male la combo 1+GG a 3.18.

Precedenti e statistiche Inter-Real.

Bilancio equilibrato nei precedenti, con 7 vittorie a testa.

Sfida che si ripropone a San Siro dopo 22 anni, e sono proprio esatti.

Era infatti proprio il 25 Novembre 1998, sempre fase a gironi di Champions, e i nerazzurri allora guidati dal compianto Gigi Simoni surclassarono il Real di Vicente Del Bosque con un secco 3-1.

Proprio il futuro interista Seedorf pareggiò momentaneamente il vantaggio di Zamorano, prima che Roby Baggio salisse in cattedra con una fantastica doppietta.

San Siro è stadio caro a Zinedine Zidane, memore di tante battaglia con la sua Juve ma soprattutto del suo primo trionfo da allenatore, la UEFA Champions League vinta nel 2016 alla guida del Real Madrid, ai rigori contro i cugini dell’Atletico, e il francese era al timone solo da pochi mesi…

Migliori Bookmakers AAMS

Sito scommesseCaratteristicheBonusVai al sito
Eurobet10€ Bonus Scommesse al DepositoBonus Scommesse fino a 215€ Vai al sito
SNAIBonus 15€ Gratis alla RegistrazioneBonus 100% fino a 300€ sul primo deposito Vai al sito
Starcasino ScommesseFino al 300% Bonus Multipla ScommesseBonus Fino a 1000€ Vai al sito

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato