Pronostici Quote Bwin: Manchester United favorito in Premier League, il Real Madrid può bissare in Champions League

Bwin vede il Manchester United e il Real Madrid come possibili vincenti in Premier League e Champions League 

Paragone tra James Rodriguez e Angel Di Maria (Fonte: Bwin)
Paragone tra James Rodriguez e Angel Di Maria (Fonte: Bwin)

Gli Europei hanno sancito il prezzo sul mercato dei giocatori che hanno partecipato alla competizione internazionale. Sono stati tantissimi i calciatori acquistati dopo il torneo, vinto dal Portogallo in finale contro la Francia dopo i calci di rigore. Anche in passato, altre competizione hanno scandito il valore dei giocatori e gli obiettivi dei grandi club. 

Nel 2014, per esempio, il Mondiale esaltò il talento di James Rodriguez, che era stato acquistato l’estate prima dal Monaco, che firmò un assegno da 45 milioni di euro pur di strapparlo al Porto. La competizione mondiale per le nazionali permise al fuoriclasse colombiano di attirare le attenzioni del Real Madrid, che decise di sborsare ben 75 milioni di euro pur di portarlo a casa. 

In due anni, però, Rodriguez sembra non aver del tutto confermato il proprio talento. Se la prima stagione, con Carlo Ancelotti in panchina, il colombiano concluse con uno scores da 13 gol e 13 assist in 29 presenze in Liga e 80′ minuti in media di utilizzo, con Rafa Benitez e Zinedine Zidane nella seconda stagione ha collezionato solo 7 gol e 8 assist in 60′ minuti di media totale. E in questo inizio di stagione Rodriguez ha giocato solo 34′ minuti.

Nonostante questo, però, Bwin considera il Real Madrid ancora come grande favorito in Champions League, forse proprio valutando la rosa molto ampia e con tante alternativa. Infatti, il bis dei Merengues, campioni in carica, è quotato 6/1. 

Proprio un ex Real Madrid può essere considerato un altro esempio di giocatore strapagato, a causa della supervalutazione dopo il Mondiale in Brasile. Si tratta di Angel Di Maria, che fu ceduto al Manchester United per 75 milioni di euro. Con il manager Louis Van Gaal, però, non è mai scoppiata davvero la scintilla, tanto che al termine del campionato furono solo 3 i gol segnati in totale con una media di 60′ minuti di utilizzo in Premier League. Per questo, forse, fu poi ceduto nuovamente dopo una sola stagione al PSG, che ebbe lo sconto pagando ‘solo’ 63 milioni di euro. 

E’ pure vero, comunque, che il fuoriclasse argentino era arrivato a vestire la maglia del Manchester United nel momento sbagliato, in piena rivoluzione post addio di Sir Alex Ferguson. Forse, sarebbe stato meglio se avesse potuto giocare all’Old Trafford con Josè Mourinho in panchina e Zlatan Ibrahimovic come riferimento offensivo.

La coppia Special One-fuoriclasse svedese ha fatto schizzare la valutazione di una squadra come quella dei Red Devils, che hanno chiuso lo scorso campionato solo al 5° posto. Ora, addirittura, Bwin vede il Manchester United possibile vincente di questo campionato di Premier League a 5,5/1. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia