Premier League: Manchester United – Chelsea 1-1. Marcos Alonso risponde a Mata. Blues quarti, Red Devils quasi fuori dall’Europa.

Finisce 1-1 tra Manchester United e Chelsea nel big match della 36°giornata di Premier League giocato ad Old Trafford. Al vantaggio di Mata risponde Marcos Alonso che approfitta di un clamoroso errore di de Gea. Partita priva di spettacolo soprattutto nella ripresa. Blues quarti a quota 68 punti, Red Devils sesti a quota 65 e quasi fuori dal piazzamento in Champions League.

Il Manchester United di Solskjaer si schiera col 4-3-1-2 con de Gea in porta, difesa con Young, Bailly, Lindelof e Shaw. Centrocampo Hector Herrera, Matic e Pogba. Mata trequartista dietro a Lukaku e Rashford. Il Chelsea di Maurizio Sarri si dispone col classico 4-3-3 con Kepa in porta, Marcos Alonso, David Luiz, Rudiger e Azpilicueta in difesa. Centrocampo con Kovacic, Jorginho e Kanté. Trio d’attacco Hazard, Higuain e Willain.

Al 3° minuto di gioco padroni di casa già pericolosi: lancio dalla difesa di Shaw che serve in profondità Lukaku che arriva in area a tu per tu con Kepa, l’attaccante belga però temporeggia permettendo il recupero di Rudiger che affretta la conclusione respinta da Kepa. Al 10° però il Manchester United trova il gol del vantaggio proprio sull’asse Shaw – Lukaku. Triangolazione veloce tra i due, con Lukaku che serve poi con un lob l’inserimento in area di Shaw che crossa basso di prima intenzione e pesca a centro area Mata, che di prima piazza un destro angolato che vale l’1-0 dei Red Devils.

Il Chelsea non reagisce con troppa veemenza nonostante il predominio nel possesso palla e subisce la compattezza e le ripartenze dello United. Blues che si fanno vedere dalle parti di de Gea solo con un tentativo da piazzato di Alonso che termina alto e un destro di Jorginho fuori bersaglio e un’altra conclusione al volo sempre dell’italiano totalmente fuori misura nella prima mezzora. Al 29° United che sfiora il raddoppio: da corner colpo di testa di Bailly che colpisce indisturbato, il suo stacco aereo lambisce di poco il palo alla sinistra di Kepa. 

La prima frazione di gioco pare chiudersi con il vantaggio dei Red Devils, ma i Blues trovano il pari al 43° grazie a un’azione fortuita: Rudiger calcia dalla trequarti col destro, il tiro non è irresistibile ma clamorosa papera di de Gea che non trattiene la sfera. Sulla ribattuta è lestissimo Marcos Alonso a ribadire in rete da pochi passi e firmare l’1-1 per il Chelsea. 

La ripresa invece è brutta e avara di occasioni, con la partita che si fa tirata e nervosa ma senza guizzi da entrambe le squadre. Al 49° Rashford impegna con una punizione Kepa che respinge bene. Il portiere spagnolo è altrettanto attento su una conclusione in area ravvicinata di Bailly. Si ferma qui la produzione offensiva dei padroni di casa nel secondo tempo a cui il Chelsea risponde con altrettanta pigrizia, trasformando il match in una lotta poco intensa ma confusa soprattutto in mezzo al campo. Nemmeno la girandola di cambi stravolge l’inerzia con Sanchez che rileva Rashford e Christensen che sostituisce l’infortunato Rudiger. Si deve attendere il 71° per un tentativo di Willain da piazzato che termina sopra la traversa.

Altra girandola di campi verso il 75° con l’infortunato Bailly che lascia spazio a Rojo e McTominay per Mata per lo United e Loftus Cheek e Pedro per Kovacic e Wiillain. La partita si ravviva solo nell”abbondante recupero di 7 minuti dove le due squadre sfiorano clamorosamente il colpaccio. Al 92° Rojo colpisce di testa da angolo a botta sicura ma Pedro respinge sulla linea, mentre al 97° un impalpabile Higuain avrebbe sui piedi il gol da 3 punti, ma solo davanti a de Gea si fa ipnotizzare dal portierone iberico. Finisce 1-1, un pareggio che fa più comodo agli uomini di Sarri che mantengono la quarta piazza e quasi condanna il Manchester United alla non partecipazione alla prossima Champions League.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco