La Panchina d’Oro 2021 di Tuchel: possibilità per il bis nel 2022?

Per l’allenatore del Chelsea Thomas Tuchel potrebbe esserci odore di bis per quanto riguarda la possibilità di vincere la panchina d’oro nel 2022.

L’allenatore del Chelsea Thomas Tuchel infatti aveva già vinto la panchina d’oro 2021, il premio Uefa per il miglior allenatore dell’anno, davanti a Mancini e Guardiola, punta a ripetersi nel 2022 con un’altra stagione straordinaria.

Fonte: Unsplash

Il tecnico ed ex calciatore tedesco, subentrato a gennaio, a metà stagione sulla panchina dei Blues al posto di Lampard, quest’anno galoppa verso la conferma di tutto quello che si era visto nella stagione precedente, dalla rimonta di Premier League dal nono fino al quarto posto, al trionfo in Champions League contro il rivale Guardiola.

Superato lo spagnolo, vincitore della Premier, e l’italiano che questa estate ha riportato sul tetto d’Europa gli azzurri, Tuchel sta facendo di tutto per bissare, e perché no, superare i risultati personali e di club della stagione 2020/21.

Proprio questo week end il suo Chelsea che era al comando della Premier League è stato superato in vetta dal Manchester City che ora è al comando con 2 punti di vantaggio sui “Blues”.

Il Manchester City di Guardiola ha 35 punti in 15 partite di Premier e viene da 5 vittorie consecutive.
A seguire al secondo posto c’è il Liverpool con 34 punti che ha uno score di 4 vittorie consecutive.
Il Chelsea di Tuchel invece sabato è stato sconfitto per 3 a 2 in trasferta dal West Ham ed ha perso la leadership.

Sabato prossimo a Stamford Bridge ci sarà ospite il Leeds ed i Blues non potranno permettersi altri passi falsi.

In Champions League invece il Chelsea è primo con 12 punti nel Gruppo H con 12 punti a pari merito con la Juventus ed entrambe sono già qualificate agli ottavi.
Mercoledì 8 nell’ultima giornata di fase a gironi il Chelsea affronterà lo Zenit in trasferta a San Pietroburgo mentre la Juventus ospiterà il Malmo a casa.
Ai Blues serve una vittoria per chiudere al primo posto ed evitare al sorteggio degli ottavi una prima classificata degli altri gironi.

Dopo aver battuto proprio i bianconeri con un netto 4 a 0 a Stamford Bridge nello scontro diretto le possibilità di chiudere in testa il girone H per il Chelsea si sono fatte sempre più concrete.

Manca solo una partita, quella contro lo Zenit, fuori dai giochi e già qualificato per l’Europa League. Basterà vincere mercoledì a San Pietroburgo per andare al sorteggio come prima del girone in quanto anche se la Juventus dovesse battere il Malmo arrivando a pari merito varranno gli scontri diretti che sono a favore dei blues.

Le quote scommesse sia per la Champions che per la Premier vedono tutte favorito il Chelsea: riuscirà la squadra londinese a reggere la pressione fino alla fine?

Tuchel ha tutto del predestinato: ha vinto la Champions da sfavorito dopo aver raggiunto una finale anche l’anno precedente sulla panchina del PSG – che l’ha liquidato malamente nel dicembre del 2020 nonostante la vittoria del campionato 2019/20 -, perdendola poi contro il Bayern Monaco.

Nel 2021 è riuscito nell’impresa di battere il Manchester City di Pep Guardiola, vincitore della Premier e della Coppa di Lega, che sentiva già la coppa dalle grandi orecchie nelle proprie mani.

Considerato forse il miglior allenatore del mondo, lo spagnolo non riesce però a essere efficace quanto lo era seduto sulla panchina del Barcellona e con in campo i talenti più grandi del calcio mondiale.

Tuchel, compassato tanto quanto Guardiola è esplosivo, ha costruito una squadra solida, veloce, che verticalizza e che ha nella difesa il suo punto di forza (solo un gol incassato in 5 partite di Champions fino a qui).

Strano parlare di consacrazione per uno che è già salito sul tetto d’Europa, ma se dovesse ripetersi, Tuchel entrerebbe nel pantheon dei migliori di tutti i tempi con una velocità che raramente abbiamo visto nel calcio degli ultimi decenni.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.