Olimpiadi Pechino 2022: Argento della coppia Moioli-Visintin nello snowboardcross

La coppia di snowboarder si prende la piazza d’onore dietro alla coppia americana Baumgartner-Jacobellis, al bis personale dopo l’oro nell’individuale. Domani Wierer per una medaglia nell’inseguimento.

In attesa delle gare di domani, dove sono attesi azzurri che possono recitare un ruolo da protagonisti (una su tutte è Dorothea Wierer, che sarà impegnata alle 10 ora italiana nell’inseguimento, dove partirà terza dietro Oeberg e Roeseland), anche oggi l’Italia ha rimpinguato il suo medagliere, nell’unica gara dove oggettivamente, era preventivabile il podio.

Quella medaglia è arrivata dallo snowboardcross a coppie miste, con Michela Moioli e Omar Visintin che sono stati preceduti dalla coppia statunitense formata da Jake Baumgartner e Lindsey Jacobellis, che si è presa così il suo secondo oro personale dopo il metallo più pregiato conquistato nella gara individuale.

Un argento prezioso, che fa avanzare di un ulteriore podio il medagliere azzurro, dove occupiamo ancora la top ten con 11 podi, (uno in più di Pyeonghang e a pari merito con i Giochi casalinghi di Torino 2006), in attesa delle gare di domani che, tra le altre, vedranno impegnati gli azzurri De Aliprandini, Vinatzer e Razzoli nello slalom gigante, dove sono chiamati ad un ruolo di outsider nella gara che vede favorito numero uno l’elvetico Odermatt, assoluto dominatore in questa stagione di Coppa del Mondo.

Un’altra gara da seguire, poi, sono i 500 metri dello short track, dove l’azzurro Pietro Sighel (giuria permettendo), può dire la sua nella distanza più breve che ha già visto il trionfo di Arianna Fonatana al femminile per la seconda Olimpiade consecutiva.

11 medaglie che, comunque, rappresentano un buono stato di salute del movimento azzurro, che ha ancora tante medaglie da cercare di conquistare.

Domani, può essere il giorno per tingere ancora più di azzurro il cielo pechinese.