NBA 2019/20, Risultati 21 Dicembre: Bucks ancora vincenti. Ok anche Clippers, Rockets e Sixers

Antetokounmpo guida Milwaukee all’ennesima vittoria. Harden dice 47 e Houston espugna Phoenix. Tra le altre, spiccano le W di Philadelphia e dei Clippers, travolgenti a San Antonio

NBA – Nove partite hanno animato il sabato sera (notte italiana) della NBA. Cominciamo il nostro cammino dalla Eastern Conference e dal Madison Square Garden di New York, dove i Milwaukee Bucks hanno fatto registrare l’ennesima vittoria (26° su 30 partite) di questo brillante avvio di stagione. Trascinati dalla tripla-doppia di Giannis Antetokounmpo (22+11 rimbalzi e 10 assist) e da Khris Middleton (23+6 rimbalzi e 5 assist), i Bucks hanno sconfitto 123-102 i Knicks, che hanno avuto in Julius Randle (20+8 rimbalzi) il top-scorer.

Bene anche i Philadelphia 76ers che, al Wells Fargo Center, abbattono per 108-125 i Washington Wizards e ritrovano la vittoria. In evidenza Joel Embiid (21+13 rimbalzi), Josh Richardson (21) e Ben Simmons (14+11 assist+8 rimbalzi e 4 rubate); ai Capitolini non sono abbastanza Bradley Beal (36+8 rimbalzi e 6 assist) e Isaiah Thomas (20). W importante anche per i Brooklyn Nets, a segno al Barclays Center sugli Atlanta Hawks (7° ko di fila). La sfida si decide nel quarto periodo, dove i ragazzi di coach Atkinson, guidati da Spencer Dinwiddie (39+6 rimbalzi ed altrettanti assist), supportato dal duo Garrett Temple (25+6 rimbalzi)-Joe Harris (18+5 rimbalzi), rifila un parziale di 14-37 agli avversari. Tra gli ospiti spicca il losing effort di Trae Young (47+8 rimbalzi e 6 assist) e la prova di Alex Len (23+14 rimbalzi).

Continua il momento no dei Detroit Pistons. Alla Little Caesars Arena, la squadra di coach Casey patisce un parziale di 66-48 nel secondo tempo e cede il passo ai Chicago Bulls, vincenti 119-107. Il solito Zach LaVine (33+5 rimbalzi e 5 assist) è il migliore nella squadra di Windy City, mentre Markieff Morris (23+6 assist) ed Andre Drummond (19+14 rimbalzi e 5 rubate) non evitano il ko alla franchigia di MoTown. L’unico match tra squadre delle due Conference si è disputato allo Spectrum Center di Charlotte, dove gli Utah Jazz hanno sconfitto gli Hornets per 114-107. Nella squadra di coach Snyder, che consolida il 6° posto ad Ovest, si mettono in luce Bojan Bogdanovic (26), Donovan Mitchell (20+9 assist) e Rudy Gobert (17+19 rimbalzi); per i locali i migliori sono Terry Rozier (29) e Devonte Graham (22).

Continuano le grandi prestazioni offensive di James Harden. Vittima stanotte i Phoenix Suns, stesi dal #13 con 47 punti, 7 assist e 6 rimbalzi (foto da: youtube.com)

Spostiamoci adesso nella Western Conference, dove risaltano le vittorie di Los Angeles Clippers e Houston Rockets. Gli angeleni, di scena all’AT&T Center di San Antonio, maltrattano gli Spurs con un 134-109 che non ammette repliche, firmato in calce dal grande ex Kawhi Leonard (26+9 assist+7 rimbalzi e 4 rubate), coadiuvato da Montrezl Harrell (21+8 rimbalzi) e da Louis Williams (20). Nella squadra di coach Popovich si salvano DeMar DeRozan (24) e Marco Belinelli (17+2 rimbalzi). Corsari anche i texani, vincenti alla Talking Stick Resort Arena di Phoenix contro i Suns per 139-125. MVP di serata James Harden (47+7 assist e 6 rimbalzi), supportato da Russell Westbrook (30+10 assist) e da Clint Capela (14+17 rimbalzi); non bastano ai Suns ad evitare il ko le prestazioni di Kelly Oubre Jr. (26+5 rimbalzi) e di Devin Booker (19+9 assist e 6 rimbalzi).

Concludiamo con le vittorie di Portland Trail Blazers e Memphis Grizzlies. I ragazzi di coach Stotts hanno la meglio al Moda Center sui Minnesota Timberwolves (106-113), trovando la 4° W consecutiva. Fondamentali i soliti Damian Lillard (29+7 assist) e di CJ McCollum (26), nonostante il 18/48 in combinato al tiro; bene anche Kent Bazemore (19) e Hassan Whiteside (16+22 rimbalzi e 7 stoppate). Ai Twolves, senza Karl-Anthony Towns, non sono sufficienti Andrew Wiggins (33+6 rimbalzi), Jeff Teague (18+8 assist e 6 rimbalzi) e Shabazz Napier (18). Al FedEx Forum di Memphis, infine, la franchigia del Tennessee batte 115-119 i Sacramento Kings: Jaren Jackson Jr. (18+5 rimbalzi e 4 stoppate) è il migliore nella compagine di coach Jenkins, mentre Harrison Barnes (25+5 assist) e De’Aaron Fox (22) non bastano ai californiani.

Di seguito, il resoconto della notte:

UTAH JAZZ (18-11) @ CHARLOTTE HORNETS (13-19) 114-107

ATLANTA HAWKS (6-24) @ BROOKLYN NETS (16-13) 112-122

WASHINGTON WIZARDS (8-20) @ PHILADELPHIA 76ERS (21-10) 108-125

CHICAGO BULLS (12-19) @ DETROIT PISTONS (11-19) 119-107

MILWAUKEE BUCKS (26-4) @ NEW YORK KNICKS (7-23) 123-102

SACRAMENTO KINGS (12-17) @ MEMPHIS GRIZZLIES (11-19) 115-119

LOS ANGELES CLIPPERS (22-9) @ SAN ANTONIO SPURS (11-17) 134-109

HOUSTON ROCKETS (20-9) @ PHOENIX SUNS (11-18) 139-125

MINNESOTA TIMBERWOLVES (10-18) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (14-16) 106-113

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo