NBA 2018/19, recap 2 Dicembre: vittorie per Sixers, Lakers, Pelicans, Mavericks, Heat e Spurs

La notte NBA appena trascorsa ha visto sei partite in tabellone. Il programma si è aperto con la passeggiata dei Los Angeles Lakers sui Phoenix Suns, schiantati allo Staples Center con un eloquente +24. Kuzma (23+8 rimbalzi) e LeBron James (22+8 assist e 6 rimbalzi) spiccano nella vittoria che consegna agli angeleni il 5° posto nella Western Conference. Negli ospiti, il migliore è Holmes (15+4 stoppate). Bella vittoria per i Philadelphia 76ers, a segno al Wells Fargo Center contro i coriacei Memphis Grizzlies. Sugli scudi Redick (24), Butler (21, 13 dei quali nell’ultimo quarto), Simmons (19+12 rimbalzi e 6 assist) ed Embiid (15+14 rimbalzi); ai Grizzlies non bastano Conley (21+5 assist) e Jackson Jr. (17).

Un super Anthony Davis (36+19 rimbalzi e 8 assist) ha trascinato i New Orleans Pelicans al successo in casa degli Charlotte Hornets (foto da: youtube.com)

Si fermano i Los Angeles Clippers, sconfitti all’American Airlines Center di Dallas dai Mavericks, pur privi di Luka Doncic. Una sfida combattuta e risolta nel finale, con Barnes (30+9 rimbalzi), Barea (24) e l’ex Jordan (16+23 rimbalzi) in evidenza. Gli sforzi di Harrell (23+10 rimbalzi), Louis Williams (21+8 assist) e Gallinari (21+6 rimbalzi) non evitano agli angeleni il ko. Vittoria in trasferta per i New Orleans Pelicans, corsari allo Smoothie King Center, casa degli Charlotte Hornets. Anthony Davis (36+19 rimbalzi ed 8 assist) mette a ferro e fuoco l’area degli Hornets, supportato da Holiday (19+8 assist); ai locali non bastano Kaminsky (19) e Bridges (16+8 rimbalzi).

Tornano a vincere i San Antonio Spurs, che sconfiggono all’AT&T Center i Portland Trail Blazers. A trascinare la squadra di coach Popovich sono DeRozan (36+8 rimbalzi e 6 assist), Aldridge (29+8 rimbalzi) e Gay (18). Un grande Lillard (37+10 assist), McCollum (24) ed Aminu (20+9 rimbalzi) non sono sufficienti agli ospiti. Infine, all’American Airlines Arena di Miami, gli Heat la spuntano sugli Utah Jazz, grazie a due liberi di Wade (15+8 assist) a 3.2″ dalla fine. Il migliore per i floridiani è Whiteside (23+20 rimbalzi), mentre Rubio (23+6 assist) è il top-scorer nei Jazz.

Di seguito, il riepilogo della notte:

PHOENIX SUNS (4-19) @ LOS ANGELES LAKERS (14-9) 96-120

NEW ORLEANS PELICANS (12-12) @ CHARLOTTE HORNETS (11-12) 119-109

UTAH JAZZ (11-13) @ MIAMI HEAT (9-13) 100-102

MEMPHIS GRIZZLIES (13-9) @ PHILADELPHIA 76ERS (17-8) 95-103

LOS ANGELES CLIPPERS (15-7) @ DALLAS MAVERICKS (11-10) 110-114

PORTLAND TRAIL BLAZERS (13-10) @ SAN ANTONIO SPURS (11-12) 118-131

*Tra parentesi, i record della notte.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo