NBA 2016/17, vincono Warriors, Bulls e Lakers. Primo successo per New Orleans

Dopo la sbornia dell’altra notte, serata più tranquilla in NBA, con quattro incontri in programma.

Cominciano ad ingranare i Golden State Warriors, che fanno poca fatica per espugnare il Pepsi Center di Denver, casa dei Nuggets. Dopo aver dominato il primo quarto (38-19), i californiani ammazzano la partita nel terzo periodo, andando all’ultimo intervallo sopra di 24 punti, dopo aver toccato anche il +31. Sugli scudi, ancora una volta, Stephen Curry (33+7 assist), mentre Durant (18+9 rimbalzi) vede interrompersi la sua striscia di partite consecutive con almeno 20 punti a referto (72). Nei Nuggets, il più prolifico è stato Jamal Murray (14+6 assist), mentre il nostro Gallinari ha messo a referto 11 punti (2/9 al tiro).

Con 33 punti a referto, Steph Curry (in foto, marcato da Jameer Nelson) ha condotto i Warriors ad un’altra vittoria (foto da: bluemanhoop.com)

C’era grande attesa a Miami, dove Dwyane Wade, per la prima volta dopo 13 anni in maglia Heat, arrivava all’American Airlines Arena da avversario. A spuntarla sono stati proprio i Bulls, al termine di una partita vissuta sul filo dell’equilibrio. A far pendere la bilancia verso Chicago, oltre alle prestazioni di Butler (20) e Rondo (16+12 rimbalzi e 6 assist), ci ha pensato lo stesso Wade, guadagnandosi in maniera molto astuta (per non dire che ha simulato) un fallo a 19″ dal termine. Negli Heat, invece, non basta Whiteside (20+20 rimbalzi) e un Richardson da 14 punti nel solo quarto periodo (16 totali).

Arriva finalmente la prima vittoria per i New Orleans Pelicans, che violano il campo dei Milwaukee Bucks, ovvero il BMO Harris Bradley Center. La franchigia della Louisiana si è portata avanti nel punteggio negli ultimi 3′ del secondo quarto, non facendosi più raggiungere. Anthony Davis fa come sempre il suo (32+8 rimbalzi), aiutato da E’Tauwn Moore (20); ai padroni di casa, non sono sufficienti Jabari Parker (33+9 rimbalzi) e Antetokounmpo (17+10 rimbalzi). Infine, vincono ancora i Los Angeles Lakers che, grazie ad un gran secondo tempo (56-36), ribaltano il passivo rimediato nei primi due parziali e ottengono un bel successo al Golden 1 Center di Sacramento. Il migliore è Louis Williams (21), mentre ai Kings non basta Cousins (28+9 rimbalzi).

Prima W stagionale per i New Orleans Pelicans di Anthony Davis (in foto), capaci di vincere in casa dei Milwaukee Bucks (foto da: courierpostonline.com)

Di seguito, i risultati della notte NBA:

CHICAGO BULLS (5-4) @ MIAMI HEAT (2-5) 98-95

NEW ORLEANS PELICANS (1-8) @ MILWAUKEE BUCKS 112-106

GOLDEN STATE WARRIORS (7-2) @ DENVER NUGGETS (3-5) 125-101

LOS ANGELES LAKERS (5-4) @ SACRAMENTO KINGS (4-6) 101-91

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo