NBA 2016/17, risultati 1° Aprile: i Clippers vincono il derby. Importanti vittorie per Bulls e Blazers

Comincia il mese di Aprile e per la NBA parte il rush finale della regular season 2016/17, che vedrà la sua conclusione il 12 di questo mese, prima del via degli attesissimi Playoff, che prenderanno il via il 15. Cinque le sfide andate in scena nella notte. Partiamo dallo Staples Center, dove si è disputato il quarto derby angeleno della stagione tra Clippers e Lakers. A vincere sono stati i ragazzi di coach Rivers (800.esima vittoria da allenatore), che hanno messo al sicuro la W nel terzo periodo (22-38 il parziale), sospinti da Griffin (36+8 rimbalzi), Paul (29+12 assist) e Redick (19). Ai Lakers, invece, non bastano Nwaba (19+6 rimbalzi) ed Ingram (18). Con questa vittoria, i Clippers si portano ad una partita dai Jazz, 4° ad Ovest, ma con due partite giocate in più rispetto alla squadra di Salt Lake City.

Doc Rivers e suo figlio, Austin. Grazie al successo ottenuto stanotte nel derby con i Lakers, l’attuale head coach dei Clippers ha ottenuto la vittoria #800 da allenatore (foto da: basketball.com.tr)

Fanno un deciso passo verso i Playoff i Blazers, alla 6° W consecutiva (9-1 nelle ultime 10) grazie al successo interno al Moda Center contro i Suns, all’11° L di fila. Adesso i Nuggets, 9° ad Ovest, sono staccati 2,5 partite. La sfida è caratterizzata dall’avvio sprint dei padroni di casa (21-37 il primo quarto), che poi controllano la situazione, tenendo a distanza i Suns, eccetto che ad inizio quarto periodo, quando gli ospiti risalgono fino al -4. In evidenza il duo Lillard (31+7 assist)-McCollum (29+7 assist). Per Phoenix, i migliori sono Booker (31+7 assist), Warren (25) e Chriss (19+13 rimbalzi). Vittoria fondamentale in chiave Playoff, stavolta ad Est, per i Bulls, a segno allo United Center contro gli Hawks e capaci di agganciare Heat e Pacers. Sfida che ha visto i padroni di casa avere la meglio grazie a due liberi di Butler (33+8 assist) a 2.1″ dalla sirena. Bene anche Rondo per Chicago (25+11 rimbalzi e 6 assist), mentre ad Atlanta (2-8 nelle ultime 10) non bastano Schroder (29+7 rimbalzi e 6 assist) e Hardaway Jr. (20).

Le ultime due partite in programma, invece, non avevano valenza ai fini della post-season. Al Target Center di Minneapolis, i Kings battono a domicilio i Twolves, trascinati dalla coppia Hield (22)-Lawson (21+11 assist). I soliti Wiggins (32) e Towns (26+11 rimbalzi) non evitano a Minnesota la L #45 in stagione. Infine, al Barclays Center, i Nets vincono sui Magic, risolvendola nel quarto conclusivo. Fondamentali Brook Lopez (30+7 rimbalzi) e Trevor Booker (23+8 rimbalzi). Per Orlando, invece, si mettono in luce Vucevic (27+11 rimbalzi), Gordon (22+15 rimbalzi), Payton (20+11 rimbalzi ed altrettanti assist, 5° tripla doppia stagionale, 8° in carriera) e Fournier (20).

Di seguito, il riepilogo delle partite della notte:

LOS ANGELES LAKERS (21-55) @ LOS ANGELES CLIPPERS (47-31) 104-115

ATLANTA HAWKS (39-37) @ CHICAGO BULLS (37-39) 104-106

ORLANDO MAGIC (27-50) @ BROOKLYN NETS (17-59) 111-121

SACRAMENTO KINGS (30-47) @ MINNESOTA TIMBERWOLVES (30-45) 123-117

PHOENIX SUNS (22-55) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (38-38) 117-130

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo