Nazionale favorita agli Europei? Il pronostico di Gianluca Pagliuca

Con quella maglia ci ha giocato eccome, diventando anche protagonista di un Mondiale. Stiamo parlando della maglia azzurra, ovviamente, e di un campionissimo come Gianluca Pagliuca. Correva l’anno 1989 quando venne convocato per la prima volta con la Nazionale Maggiore. La chiamata arrivò da parte dell’allora CT degli azzurri Azeglio Vicini, che lo volle con sé per affrontare l’amichevole contro la Bulgaria, prendendo il posto di Tacconi, che in quell’occasione era infortunato.

Calendario Completo Euro 2020.

In seguito da quando fu Sacchi a tenere il timone dell’Italia, Pagliuca prese il posto di Walter Zenga come titolare tra i pali della formazione azzurra, diventando uno dei baluardi degli azzurri al Mondiale del 1994, determinante dopo diverse polemiche e pure un cartellino rosso, protagonista in ogni caso nel percorso fino alla finale, in cui ebbe la meglio il Brasile. Complessivamente, per Pagliuca furono 39 le presenze in Nazionale, di cui due nei panni di capitano.

Italia tra le candidate per la vittoria dell’Europeo

Non usa mezzi termini, nel corso di un’intervista rilasciata al colosso delle scommesse serie A Betway, Gianluca Pagliuca nel descrivere lo scenario in relazione agli Europei che prenderanno il via a breve. Secondo l’ex portiere di Inter, Samp e Bologna, infatti, ci sono tutte le premesse per disputare un grande torneo. La squadra, in effetti, è forte e la formazione si può considerare un vero e proprio mix tra gioventù ed esperienza, con una buona dose di qualità, associata a quantità e corsa.

Un punto debole della formazione azzurra? Potrebbe essere quello del centravanti: se Belotti è certamente una garanzia ed è forte, non si può certo dire che abbia una struttura fisica al pari di altri bomber delle principali compagini a livello europeo. Tuttavia, Pagliuca è stato molto sicuro e determinato nell’inserire l’Italia, durante la chiacchierata pubblicata sul blog sportivo L’insider, nel novero delle possibili vincitrici dell’Europeo, definendola come una delle favorite, al pari di Francia, Spagna e Belgio. L’ex giocatore originario di Bologna, non vede altrettanto di buon grado la Germania, che sembra essere in una fase regressiva, non più all’altezza delle ultime competizioni affrontate da protagonista. Una possibile outsider potrebbe essere l’Inghilterra, che è sicuramente forte e ha numerosi giocatori di talento, ma che in realtà nelle fasi finali di Mondiali ed Europei non è mai riuscita a incidere.

Su Donnarumma e il futuro dell’Inter

Pagliuca ha dato la sua opinione anche in merito a due tematiche particolarmente scottanti delle ultime ore. La prima riguarda il futuro di “Gigio” Donnarumma, mentre la seconda è relativa alle possibilità dell’Inter di fare strada anche in Champions League.

Parlando di Donnarumma, oltre a sottolineare come sia assolutamente il titolare in Nazionale, Pagliuca ha rilanciato mettendo in evidenza come il portiere campano abbia veramente tutto quello che serve per affermarsi come top mondiale. Adesso lo è già? Ancora no, dal momento che, per l’ex numero uno dell’Inter, a Donnarumma manca ancora quel pizzico di continuità che poi fa la differenza. Serve fare ancora un piccolo step, anche in termini di maturazione a livello mentale, ed ecco che Donnarumma potrà diventare davvero il numero uno al mondo.

Detto questo, Pagliuca ha analizzato a fondo anche la situazione dell’Inter: dopo aver trionfato nell’ultimo campionato, scucendo di dosso alla Juve uno scudetto che i bianconeri si portavano a casa da ben nove anni di fila, ecco che la società nerazzurra deve provare a fare il salto di qualità anche in Europa. Esattamente per questo motivo, secondo Pagliuca, serve acquistare un giocatore che possa far rifiatare Lukaku. Un vice-centravanti, quindi, dalla struttura fisica simile, ma la dirigenza dovrebbe anche cominciare le riflessioni in merito al post-Handanovic: il portiere sloveno, nonostante sia uno dei più bravi, non è eterno e le prime crepe nelle sue prestazioni si sono cominciate a intravedere.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus