Napoli-Genoa 0-0, voti e pagelle: i partenopei non sanno più vincere

Napoli-Genoa finisce 0-0. Ennesimo pareggio per i partenopei, (il terzo in quattro partite di campionato) che non sanno più vincere. Il secondo pareggio consecutivo, se si considera quello di Champions contro il Salisburgo, non basta al Napoli per evitare di uscire tra i fischi al termine della sfida col Genoa di Thiago Motta.

Le vicende che attraversano l’ambiente napoletano in questi giorni sono ormai ben note a tutti. Un ambiente scontento, diviso tra chi prende le parti del presidente De Laurentis e chi invece quelle della squadra e di Carlo Ancelotti. 

Una situazione a dir poco paradossale che al momento sembra ancora tenere banco visto anche lo scialbo 0-0 contro i rossoblu genovesi che non hanno permesso ai partenopei di riscattare la sconfitta per 2-1 rimediata sabato scorso all’Olimpico contro la Roma.

La triste realtà è che il Napoli, ora come ora, non sa più vincere. Il bilancio dice infatti 4 pareggi (Spal, Atalanta, Salisburgo e Genoa) e una sconfitta (Roma) nelle ultime cinque partite e una vittoria in campionato che manca addirittura dal 19 ottobre (2-0 al Verona). Se non è crisi, poco ci manca.

Napoli-Genoa, voti e pagelle
Napoli-Genoa. 12° giornata di Serie A

Voti e pagelle Napoli-Genoa: migliori e peggiori 

MIGLIORI NAPOLI

Koulibaly 7: finalmente una prestazione degna della sua fama. La sua marcatura serrata impedisce a Pinamonti qualsiasi tipo di invettiva e salva anche un gol praticamente già fatto sullo stesso numero 99 genoano. Sempre così Kalidou.

Zielinski 6,5: è suo il primo tiro nello specchio che Radu è costretto a respingere lateralmente. Rispetto ai compagni di reparto è forse quello che ci prova di più anche se con scarsa fortuna. Pagnotta portata a casa con merito.

Hjsay 6,5: il terzino albanese gioca una buona gara. In fase difensiva è del tutto inoperoso visto che il Genoa dalle sue parti non passa praticamente mai. Svolge il compitino assegnatogli da Ancelotti senza sbagliare niente. Promosso.

PEGGIORI NAPOLI

Di Lorenzo 5,5: il giovane terzino azzurro non gioca male, però commette una grossa ingenuità quando si fa saltare in velocità da Agudelo che per poco non costa caro alla squadra.

Insigne 5: la voglia e la grinta non gli mancano, ma la precisione purtroppo si. Non certo una prestazione da ricordare per il 24 azzurro che al momento della sostituzione viene anche sommerso dai fischi dei suoi tifosi.

Fabian Ruiz 5: i tempi di inserimento sono ottimi, ma le conclusioni lasciano più che a desiderare. Anche per il giovane centrocampista spagnolo Napoli-Genoa è una partita da mettere da parte al più presto.

Migliori e peggiori Genoa

MIGLIORI 

Radu 7: i padroni di casa lo costringono ad una prestazione super. Il portiere rumeno dei rossoblu cala la saracinesca e dice no a tutti i tentativi azzurri. Fantastica la parata sul colpo di testa di Elmas. Bene così.

Agudelo 7,5: il giovane colombiano, insieme al suo portiere, è senza dubbio il migliore in campo del suo Genoa. Corsa e fantasia da vendere, il numero 28 rossoblu mette in difficoltà in più di un’occasione la retroguardia partenopea, Di Lorenzo ne sa infatti qualcosa. Se son rose fioriranno. 

Pandev 6,5: ex di lusso della sfida, il macedone, sebbene le 36 primavere sulle spalle, dimostra di essere ancora un giocatore più che valido sul quale fare sicuro affidamento. A inizio secondo tempo sfiora anche  il gol con un bel tiro a giro da fuori area che però finisce fuori. Peccato.

PEGGIORI

Pajac 5: l’unico giocatore rossoblu a finire nella lista dei peggiori in campo è sicuramente il 26enne croato che non incide più di tanto dimostrando anche scarsa solerzia in fase propositiva. Rimandato. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi