MotoGP Qatar 2019, Risultati Qualifiche: Vinales super in pole. Dovi e Marquez in prima fila. Crisi Rossi

E’ di Maverick Vinales la prima pole position della stagione. In quel di Losail, Qatar, lo spagnolo della Yamaha ha conquistato la partenza al palo numero 18 della carriera (7° in MotoGP), grazie ad un ottimo 1:53.546. In prima fila con Vinales troviamo i due duellanti dell’ultimo paio di stagioni, ovvero Andrea Dovizioso, su Ducati (+0.198), e Marc Marquez, Honda HRC (+0.199), il quale non è riuscito a ripetere la prestazione super di ieri. A fare da contraltare alle posizioni conquistate da Maverick e Marc ci sono le difficoltà di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, entrambi eliminati in Q1 (il maiorchino soprattutto a causa di una caduta) e che domani partiranno rispettivamente 14° e 15°.

A Losail, Maverick Vinales ha conquistato la prima pole position del 2019, la 18.esima in carriera (foto da: motogp.com)

Tornando più avanti, seconda fila con gli ottimi Jack Miller, Ducati Pramac (+0.263), Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT (+0.400), autore di una gran qualifica da rookie, e Cal Crutchlow, LCR Honda CASTROL (+0.549). Danilo Petrucci, con l’altra Ducati ufficiale, è 7° aprendo la terza fila (+0.654), accompagnato da Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT (+0.690), e da Takaaki Nakagami, LCR Honda IDEMITSU (+0.693). Deludono un pelo le due Suzuki, entrambe in quarta fila, con Alex Rins (+0.711) davanti a Joan Mir (+0.844), con l’Aprilia di Aleix Espargaro 12° (+1.371). La quinta fila, ovvero quella dove scatteranno Vale e Jorge, sarà aperta da Francesco Bagnaia (Ducati Pramac); in sesta troviamo Pol Espargaro (KTM), Miguel Oliveira (KTM Tech 3) e Tito Rabat (Ducati Avintia Racing). In settima, invece, Andrea Iannone (Aprilia), Karel Abraham (Ducati Avintia Racing) e Johann Zarco (KTM). Chiudono in ottava fila Hafizh Syahrin (KTM Tech 3) e Bradley Smith (Aprilia).

MOTOGP QATAR 2019, CRONACA Q1

Con anche Lewis Hamilton ai box, la prima fase di queste qualifiche d’apertura della stagione 2019 vede la partecipazione, tra gli altri, di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, oltre a Francesco Bagnaia. Il primo crono è di Pol Espargaro su KTM (1:55.546), subito battuto di 4 decimi da Miguel Oliveira; ma arriva forte Lorenzo, che balza al comando in 1:54.563, con Nakagami in 2° posizione. Rossi, che ha abortito per il traffico il primo giro, non riesce ad essere efficace ed è appena 7°. Vanno forte anche Crutchlow e ancora Pol Espargaro: il #44 balza in seconda posizione, ma viene subito scavalcato dall’inglese, per 2 millesimi al comando (1:54.561), e da Bagnaia (3°).

Davanti a Valentino ci sono anche Nakagami ed Oliveira; Rabat è 8°, davanti a Iannone, Abraham, Zarco, Syahrin e Smith. Si riparte per il secondo time-attack, a 6′ dalla bandiera scacchi. Peccato per Lorenzo, che finisce nel ghiaione in curva 2 (seconda caduta della giornata); a terra nella stessa curva anche Rabat. Positivo Nakagami, che sale 3° ad appena 23 millesimi dalla vetta. Caschi rossi per Crutchlow ingarellato come si deve, passando sul traguardo in 1:54.270; migliora ancora Nakagami, e sale 2° a +0.161 dal britannico del team LCR. Rossi sale, ma è ancora 5°, mentre finisce per terra Zarco, sempre in curva 2. Occhio a Bagnaia, che è 3° e non ce la fa per mezzo decimo circa. Rossi arriva sul traguardo per l’ultima volta, ma è 4°, eliminato. Passano le Honda di Crutchlow e Nakagami. Out sia Rossi che Lorenzo.

Classifica e tempi della Q1 della MotoGP, Gran Premio del Qatar 2019 (foto da: motogp.com)

MOTOGP QATAR 2019, CRONACA Q2

Questi dunque i partecipanti alla Q2: tre Ducati (Dovizioso, Petrucci e Miller), tre Honda (Marquez, Crutchlow e Nakagami), tre Yamaha (Vinales, Morbidelli e Quartararo), le due Suzuki (Rins e Mir) e un’Aprilia (Aleix Espargaro). Si comincia, con tutti a scendere sul tracciato per il primo tentativo. Ma la questione delle scie induce i vari Petrucci, Marquez e Rins a rialzarsi. Così a passare per primo sul traguardo con un tempo consistente è Quartararo (1:55.079), battuto immediatamente da Rins prima e da Nakagami poi, quest’ultimo in 1:54.585. Arriva velocissimo Vinales, in 1:53.844; Dovizioso è 5°. Vari miglioramenti al secondo passaggio, con Nakagami e Quartararo 2° e 3°, con Dovizioso che precede Marquez, Miller e Petrucci. Vinales compie un secondo giro velocissimo, fermandosi a pochi centesimi da quella che al momento è la pole virtuale.

Scorrendo la classifica, troviamo Rins 8°, seguito da Crutchlow, Morbidelli, Aleix Espargaro e Mir, che chiude questa Q2 al momento. Da sottolineare i quasi 4 decimi tra Vinales e Nakagami, mentre tra il nipponico e Petrucci, 7°, c’è poco più di un decimo. Lo spagnolo della Yamaha cambia moto per il secondo time-attack, rientrando in pista per primo. Lo seguono Miller, Quartararo, Dovizioso e via via tutti gli altri. Si lancia MV12, a 328 km/h allo speed trap, e fioccano i caschi rossi, con Miller che sta volando, salvo passar dietro al T3. Vinales arriva sul traguardo con un super 1:53.546; Miller è 2°, sotto l’1:54, ma è subito superato dal Dovi. Marquez al momento solo 6°.

L’australiano cade in curva 2, mentre Maverick sembra poter migliorare, ma non lo fa. Petrucci e Marquez si ostacolano un pò e non sono eccezionali nei riferimenti. Morbidelli chiude 6°, scavalcato da Petrucci e Marquez, rispettivamente 7° e 3°, il Campione del mondo sfruttando la scia dell’italiano. Alla fine, dunque, pole per Maverick Vinales, davanti nell’ordine a Dovizioso, Marquez, Miller, Quartararo, Crutchlow, Petrucci, Morbidelli, Nakagami, Rins, Mir ed Aleix Espargaro. Da segnalare un Petrux (e tutto il team Ducati) davvero incavolato con Marquez per il suo atteggiamento tenuto in pista.

Classifica e tempi della Q2 della MotoGP, Gran Premio del Qatar 2019 (foto da: motogp.com)

QATAR 2019, QUALIFICHE MOTO2 E MOTO3

Così le qualifiche nelle altre due categorie del Motomondiale, debuttando il format simile a quello della MotoGP, suddiviso in Q1 e Q2. Nella Middle Class c’è da registrare la prima pole in carriera del tedesco Marcel Schrotter (1:58.585), che sarà accompagnato in prima fila dallo spagnolo Xavi Vierge e dal nostro Lorenzo Baldassarri. Seconda fila per Luca Marini, con l’australiano Remy Gardner e il britannico Sam Lowes; terza con il rientrante svizzero Thomas Luthi, il sudafricano Brad Binder e il fratello d’arte, Alex Marquez. Quarta fila tutta spagnola con Augusto Fernandez, Jorge Martin e Jorge Navarro. Così gli altri italiani: 13° Enea Bastianini, 15° Nicolò Bulega, 17° Andrea Locatelli, 19° Fabio Di Giannantonio, 22° Simone Corsi, 26° Stefano Manzi e 28° Marco Bezzecchi.

Nella Entry Class, invece, debutto molto positivo per il team di Max Biaggi, che piazza Aron Canet in pole (4° in carriera in 2:05.883), al quale fanno compagnia il nostro Lorenzo Dalla Porta e il nipponico Kaito Toba. Seconda fila con lo scozzese John McPhee, con Niccolò Antonelli e con lo spagnolo Albert Arenas. In terza fila altri due azzurri, ovvero Tony Arbolino e Celestino Vietti; con loro un altro spagnolo, Vicente Perez. In quarta ancora un iberico, Raul Fernandez, Romano Fenati e l’argentino Gabriel Rodrigo. Per quanto riguarda gli altri piloti di casa nostra: 16° Dennis Foggia, 17° Andrea Migno, 29° Riccardo Rossi.

Griglia di Partenza Gran Premio di MotoGP del Qatar:

1 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 329.3 1’53.546
2 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Mission Winnow Ducati Ducati 342.0 1’53.744 0.198 / 0.198
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 346.0 1’53.745 0.199 / 0.001
4 43 Jack MILLER AUS Alma Pramac Racing Ducati 344.7 1’53.809 0.263 / 0.064
5 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 335.1 1’53.946 0.400 / 0.137
6 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 346.4 1’54.095 0.549 / 0.149
7 9 Danilo PETRUCCI ITA Mission Winnow Ducati Ducati 338.7 1’54.200 0.654 / 0.105
8 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 332.4 1’54.236 0.690 / 0.036
9 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 336.7 1’54.239 0.693 / 0.003
10 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 335.5 1’54.257 0.711 / 0.018
11 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 338.7 1’54.390 0.844 / 0.133
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 342.2 1’54.917 1.371 / 0.527
13 63 Francesco BAGNAIA ITA Alma Pramac Racing Ducati 338.8 1’54.472 0.202 / 0.041
14 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 336.3 1’54.537 0.267 / 0.065
15 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 339.6 1’54.563 0.293 / 0.026
16 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 333.9 1’54.740 0.470 / 0.177
17 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 338.9 1’55.122 0.852 / 0.382
18 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 344.0 1’55.428 1.158 / 0.306
19 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 343.4 1’55.464 1.194 / 0.036
20 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 341.3 1’55.642 1.372 / 0.178
21 5 Johann ZARCO FRA Red Bull KTM Factory Racing KTM 332.5 1’55.797 1.527 / 0.155
22 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 337.3 1’55.937 1.667 / 0.140
23 38 Bradley SMITH GBR Aprilia Factory Racing Aprilia 335.7 1’56.036 1.766 / 0.099

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo