MotoGP: pubblicato il calendario 2020 post pandemia

Il nuovo calendario prevede da un minimo di 13 ad un massimo di 17 appuntamenti

Ci siamo. Dopo la Formula 1 (sebbene solo per le prime 8 gare), anche il Motomondiale pubblica il nuovo calendario stagionale, ovviamente pesantemente rivisto e modificato a causa della pandemia da COVID-19 e delle restrizioni di vario tipo in vigore in giro per il mondo.

Al momento, si preannuncia più una sorta di ‘Europeo’ che un ‘Mondiale’, dato che le 13 prove ufficializzate si terranno tutte nel Vecchio Continente, ben 7 delle quali in Spagna. I doppi eventi (due gare nello stesso circuito) saranno cinque: Jerez de la Frontera, Red Bull Ring, Misano Adriatico, Motorland Aragón e Valencia.

Il nuovo calendario 2020 della MotoGP (foto da: twitter.com)

Dopo la mancata apertura in Qatar, a Losail, dello scorso marzo, dove gareggiarono soltanto Moto2 e Moto3, il vero start di questo tribolato 2020 si terrà in Andalusia tra poco più di un mese. Jerez, infatti, ospiterà le prime due prove, una come Gran Premio di Spagna (17-19 luglio) e l’altra come Gran Premio d’Andalusia (24-26 luglio).

Seguirà un tris di gare consecutive, composto dal Gran Premio di Repubblica Ceca di Brno (7-9 agosto), dal Gran Premio d’Austria (14-16 agosto) e dal Gran Premio della Stiria (21-23 agosto), queste ultime due entrambe al Red Bull Ring. Altra ‘tripletta’ dopo due settimane di pausa, con le due prove di Misano, ovvero il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini (11-13 settembre) e il Gran Premio dell’Emilia Romagna (18-20 settembre), e il Gran Premio di Catalogna a Barcellona (25-27 settembre).

Tre gare di fila anche ad ottobre: si comincia con il Gran Premio di Francia a Le Mans (9-11 ottobre), per poi spostarsi a Motorland Aragón per i Gran Premi d’Aragona (16-18 ottobre) e di Teruel (23-25 ottobre). Nel mese di novembre, quindi, si va al Ricardo Tormo di Valencia, per il Gran Premio d’Europa (6-8 novembre) e per il Gran Premio della Comunitat Valenciana (13-15 novembre).

Entro il 31 luglio verrà deciso il destino delle quattro gare extra europee inserite in calendario ma ancora senza una data precisa, anche se nel comunicato della MotoGP si specifica che, in caso positivo, i Gran Premi delle Americhe (Austin), d’Argentina (Termas de Rio Hondo), di Thailandia (Buriram) e di Malesia (Sepang) si terranno nelle domeniche tra il 22 novembre ed il 13 dicembre.

Qualche curiosità. Purtroppo, per la prima volta dal 1949, prima edizione del Motomondiale, non ci sarà il Gran Premio d’Italia, il quale giusto ieri era stato cancellato. Si sperava nella doppia gara di Misano Adriatico per mantenerlo in calendario, ma non è stato così. Prima volta ovviamente (e pensiamo unica) per i GP di Andalusia, Stiria, Emilia Romagna e Teruel, mentre il Gran Premio d’Europa torna in calendario dopo un’assenza di 25 anni (ultima volta nel 1995 al Montmelò di Barcellona).

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo