Mondiali nuoto Budapest 2022: Una grande Italia si tinge di bronzo, oro alla Germania

La staffetta 4×1,5 km (composta da Ginevra Taddeucci,Giulia Gabbrielleschi,Domenico Acerenza e Gregorio Paltrinieri) si prende il terzo gradino del podio alle spalle di Germania (oro) e Ungheria (argent al fotofinish). Sedicesima medaglia per l’Italia, battuta Gwangju.

Un’altra medaglia di grande valore, che arricchisice ulteriormente il medagliere già ricco degli azzurri. è iniziato bene anche il cammino della Nazionale per quel che concerne il nuoto in acque libere.

Gli azzurri, la cui staffetta è composta da Ginevra Taddeucci,Giulia Gabbrielleschi, Domenico Acerenza e Gregorio Paltrinieri, sono giunti sul terzo gradino del podio alle spalle della strafavorita Germania (che si conferma meritatamente campione del mondo) e all’Ungheria, argento dopo un lungo consulto al Var sul fotofinish finale, che alla fine ha premiato il padrone di casa Raszovsky appannaggio del nostro Paltrinieri, che domani mattina (ore 9:00) avrà già l’occasione di riscattarsi sulla 5 km, gara dove è campione europeo in carica.

Per gli azzurri si tratta della sedicesima medaglia della spedizione generale, il che la porta, già ora, a battere le quindici medaglie conquistate a Gwangju tre anni fa, quando ci sono ancora tante gare da svolgere sia nel nuoto in acque libere sia nei tuffi, che hanno il preso il via con già una finale azzurra, centrata dai nostri Giovanni Tocci e Lorenzo Marsaglia nel sincro tre metri maschile.

Un bilancio già incredibile, che dunque può essere solo che incrementato in questa seconda settimana che ha appena aperto i battenti con gare che possono dare altre grandi soddisfazioni ai nostri portacolori.

Un’occasione inpiù, per diventare ancora più grandi.