Mondiale per club 2018, probabili formazioni Kashima-Guadalajara: giapponesi senza Suzuki, messicani all’attacco

Domani alle ore 15:00 la partita che deciderà il primo avversario del Real Madrid.

Dopo un primo match scoppiettante, domani riparte il Mondiale per club 2018 che si sta disputando negli Emirati Arabi con i due quarti di finale tra Kashima Antlers Chivas Guadalajara e tra Esperance Tunis ed Al Ain. Il primo match si giocherà alle ore 15:00 ed interesserà il Real Madrid da vicino in quanto la vincente lo affronterà in semifinale, mentre il secondo si giocherà alle 17:30 e la vincente affronterà il River Plate.

Per quanto riguarda questa prima sfida, sicuramente più interessante perché riguarda anche i campioni d’Europa in carica, i Kashima Antlers arrivano carichi a questa partita, ma il tecnico dei giapponesi Go Oiwa dovrà fare a meno di bomber Yuma Suzuki. Al suo posto dovrebbe giocare Serginho in coppia con uno tra Doi ed Abementre a centrocampo peserà l’assenza di Kento Misao, anch’egli infortunato come Suzuki, al suo posto ci dovrebbe essere Nagaki assieme a Leo Silva in mediana. Per il resto, Oiwa potrà contare sui titolari in difesa ed in porta con l’esperto Atsuto Uchida a guidare tutto il reparto arretrato.

I messicani, invece, non dovrebbe badare molto alla difesa e giocheranno in modo spregiudicato, disponendosi con un 4-3-3 con Pulido, Brizuela Pineda a guidare l’offensiva. A centrocampo spazio ad Hernandez, Perez e Javier Lopez, mentre in difesa agiranno Van Ranklin e Marìn sulle fasce ed al centro Pereira e Salcido copriranno la porta di Raul Gudino. José Cardoso, tecnico dei messicani, conosce la forza dei giapponesi e le loro qualità, ma sa anche che il miglior modo per difendersi è attaccare, ecco perché ha scelto un modulo offensivo, anche se rischioso.

CHIVAS GUADALAJARA (4-3-3): R. Gaudino; Van Ranklin, Pereira, Salcido, Marìn; Hernandez, Perez, Javier Lopez; Pulido, Brizuela, Pineda 

KASHIMA ANTLERS (4-4-2): Kwon Sun-Tae; Uchida, Nishi, Shoji, Yamamoto; Doi, Leo Silva, Endo, Nagaki; Serginho, Abe

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei