Milan, tutto fatto e accordo totale: Rangnick sarà il nuovo allenatore dopo Pioli

Ralf Rangnick è in dirittura di arrivo. A fine giugno, una volta conclusa la Bundesliga, il manager tedesco lascerà la sezione calcistica della Red Bull per prendere residenza a Milanello. Sarà decisivo l’incontro con Singer a Londra previsto alla fine di questo mese.

Nel doppio ruolo di direttore sportivo e allenatore Rangnick avrà il compito non facile di definire la rosa dell’anno prossimo e renderla competitiva nel minor tempo possibile.

C’è però una possibile sorpresa: secondo un’indiscrezione di Tuttosport, da leggere con le dovute cautele conoscendo la poca serietà di quel quotidiano, Rangnick rivestirebbe il doppio ruolo solo per un anno per poi lasciare la panchina a Marco Rose.

Rose, tecnico del Borussia Monchengladbach quarto in classifica, è ben conosciuto da Rangnick poiché allenò le giovanili e la prima squadra del Salisburgo quando Rangnick ne era ds.

Oltretutto i metodi di Rangnick sono questi: dopo un anno trascorso affrontando il doppio ruolo, solitamente lascia la panchina ad un uomo di sua fiducia dedicandosi interamente al lavoro da dirigente. Inoltre Rose, insieme a Julian Nagelsmann, è uno dei suoi “pupilli“.

Per ogni novità in merito bisognerà attendere l’ufficialità dell’accordo che porterà Rangnick in panchina e dietro la scrivania. Arriverà ad agosto, a stagione italiana terminata, e firmerà un triennale da 5 milioni.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus