Milan: Paolo e Daniel Maldini positivi al Coronavirus

Il COVID-19 non guarda in faccia nessuno, si è visto, e sta colpendo anche esponenti del mondo del calcio. E’ arrivata ieri sera l’ufficialità della positività di Paolo e Daniel Maldini.

La leggenda e attuale dt rossonero ha saputo di essere stato in contatto con una persona positiva al virus e, avvertendo i sintomi, è stato sottoposto a tampone e ha scoperto di essere stato contagiato e, probabilmente, tale contagio avvenne poco prima di Milan-Genoa, giocata due settimane fa e a cui Maldini non assisté a causa di un attacco influenzale.

Insieme a lui è risultato positivo anche il figlio Daniel. Il ragazzo, terzo esponente della generazione Maldini a calcare i campi di A con la maglia rossonera dopo il padre e il nonno Cesare, è il quattordicesimo calciatore ad essere risultato positivo dopo Dybala, Matuidi, Gabbiadini, Rugani, Cutrone, Vlahovic e altri.

Alla luce di questo, la società, per bocca dell’ad Ivan Gazidis, ha annunciato di aver cambiato idea sulla ripresa degli allenamenti, prevista per domani, e li ha rimandati a data da destinarsi o comunque almeno fino al 3 aprile. Solo l’idea di ricominciare era folle e avrebbe rappresentato un pericolo per tutti, non solo per i calciatori.

Ecco la nota del Milan in merito alla situazione di Paolo e Daniel: “Sono in buone condizioni e, dopo aver già trascorso oltre due settimane nella propria abitazione senza contatti esterni, come previsto dai protocolli medico sanitari prolungheranno la quarantena per i tempi necessari alla completa guarigione clinica“.