Milan-Juventus, dichiarazioni pre partita Pioli: “Domani giochiamo contro i migliori”

Stefano Pioli, alla vigilia della sfida importante contro la Juventus di Maurizio Sarri, ci presenta le tematiche riguardanti la partita di domani, importante per la zona scudetto e per l’Europa League. Sarà un match molto difficile, ma l’ex tecnico di Lazio e Inter vuole che la squadra lo affronti al meglio delle sue possibilità.

C’è massimo rispetto per i rivali bianconeri e la loro forza, da parte del tecnico rossonero: “Giochiamo contro i migliori, che stanno dimostrando da anni la loro supremazia”.

Pioli si è fermato a rispondere pure alle domande relative alla condizione fisica di Calhanoglu: “Oggi vedremo, gli allenamenti di oggi e domani saranno decisivi, così come per tutti gli altri. Si era contratto il polpaccio, dovuto ad un trauma. Mi auguro che possa essere disponibile”.

Il tecnico rossonero loda anche la forza e la personalità dirompente di Zlatan Ibrahimovic: “Sì, è il giocatore più forte dal punto di vista mentale e della presenza in campo che abbia mai allenato. Lo avvertono sia i suoi avversari che i suoi compagni” e punta a far salire il suo minutaggio e il livello delle sue prestazioni.

Milan-Juventus, 31° giornata di Serie A

Stefano Pioli parla anche dell’importanza del duo Kessie-Bennacer a centrocampo. Sul giocatore ex Atalanta ci dice: “E’ un giocatore molto importante, mi aspetto che abbia continuità come sta facendo. Ci sta dando sicuramente un grande apporto e sta crescendo come condizione fisica”.

Su Bennacer: “E’ un giocatore con caratteristiche importanti per la squadra. Credo abbia beneficiato molto nell’avere un compagno di reparto vicino” e si augura che possa continuare il suo percorso di crescita.

Sulla sorpresa Saelemaekers, il tecnico rossonero afferma: “Normale che abbia avuto bisogno di un periodo di adattamento, considerando l’età e il fatto che arrivi da un altro campionato completamente diverso dal nostro, deve continuare così”.

Pioli loda il carattere e l’atteggiamento positivo e propositivo da parte di Ante Rebic e lo prende ad esempio come comportamento da tenere da parte dei calciatori del suo Milan. Ogni calciatore deve farsi sempre trovare pronto al momento giusto, tutti sono importanti.

Sul futuro non si sbilancia e fissa il suo traguardo: ” Voglio dare il massimo fino a fine campionato, insieme ai miei calciatori, in un club così importante, poi quelle che saranno le decisioni sul futuro le vedremo più avanti”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Luca Meringolo

Informazioni sull'autore
Laureato in Comunicazione e Dams, collaboratore di Klichè e StadioSport. Tifoso del Milan, ma sa riconoscere gli errori della sua squadra e loda anche gli avversari per i loro meriti. Obiettivo: giornalismo imparziale!
Tutti i post di Luca Meringolo