Liechtenstein-Italia 0-4, voti e pagelle: Belotti-Immobile super

Missione compiuta solo a metà per l’Italia di Ventura: i tre punti sono arrivati e anche in maniera convincente, ma i quattro gol rifilati al modesto Liechtenstein non bastano ad avvicinarsi alla differenza reti della Spagna che schianta 4-0 la Macedonia e resta in testa al girone.

during the FIFA 2018 World Cup Qualifier between Liechtenstein and Italy at  on November 12, 2016 in Vaduz, .
Immobile e Belotti

A rubare la scena a tutti Belotti e Immobile, assoluti protagonisti della goleada: due gol e un assist per l’attaccante del Torino, un gol per il bomber della Lazio. L’intesa tra i due, al netto della pochezza dell’avversario, si conferma perfetta: l’Italia ha trovato la coppia di attaccanti titolari.

Molto bene anche le ali Candreva e Bonaventura, con il primo che è andato anche in gol. Magistrale la partita di Verratti, padrone assoluto del centrocampo, mentre serata tranquilla per De Rossi, mai messo in difficoltà dal modesto centrocampo avversario.

Difesa perfetta: molto bene i due terzini De Sciglio e Zappacosta, talvolta ali aggiunte, mentre si affina l’intesa tra Bonucci e Romagnoli. Buffon praticamente mai impegnato.

Liechtenstein-Italia 0-4

MARCATORI: Belotti(I) 11′, 43′ ; Immobile(I) 12′ ; Candreva(I) 32′;
AMMONITI: Oehri(L) 63′; Kaufmann(L) 76′; Jehle(L) 83′
ARBITRO: Ivan Bebek (Croazia)

LIECHTENSTEIN (4-5-1) : Jehle 6,5; Rechsteiner 5, Polverino 6, Kaufmann 5, Oehri 5; Christen 5, Martin Buchel 5,5, Wieser 5, Marcel Buchel 5, Burgmeier 5; Salanovic 5.

ITALIA (4-2-4): Buffon s.v.; Zappacosta 6,5, Bonucci 6, Romagnoli 7, De Sciglio 6,5; De Rossi 6, Verratti 7; Candreva 7 (dal 74′ Eder 5), Immobile 7,5 (dal 81′ Zaza 5,5), Belotti 8, Bonaventura 6 (dal 67′ Insigne 5,5).

I migliori:

Belotti 8: partita perfetta coronata da due gol e un assist per Immobile. L’attaccante del Torino è in uno stato di grazia e questa stagione potrebbe sancire il suo definitivo salto di qualità.

Immobile 7,5: primo tempo eccellente, con il terzo gol consecutivo con la Nazionale dopo la doppietta con la Macedonia. Peccato per il calo nella ripresa, in cui si poteva incrementare il bottino.

Verratti 7: padrone del centrocampo, è tornato ad essere il faro della manovra azzurra. Imprescindibile.

I peggiori:

Eder 5: entra in campo nella ripresa e spreca un’azione potenzialmente pericolosa non passando il pallone a Immobile. Sotto tono.

Zaza 5,5: anche lui messo in campo per sfruttare la sua freschezza e cercare il 5-0, ma è poco lucido sotto porta.

Insigne 5,5: entra in campo svogliato e oltre ad un assist interessante per Belotti non crea nulla. I cambi, stavolta, non sono stati felici per Ventura.