Juventus-Udinese 4-1, Pirlo: “Inizio timoroso, poi siamo cresciuti. Dybala si è meritato il gol”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato a DAZN dopo il successo per 4-1 dei suoi ai danni dell’Udinese. Il tecnico ha sottolineato come l’inizio della partita non sia stato ottimale, ma che la squadra è cresciuta con il passare dei minuti.

Parte bene il 2021 della Juventus che all’Allianz Stadium supera con un netto 4-1 l’Udinese nella partita valevole per la quindicesima giornata di Serie A.

Pirlo

I bianconeri hanno iniziato il match un po’ contratti ed ai friuliani è stato annullato anche il gol dello 0-1 per fallo di mano di De Paul. Poi lo stesso De Paul si fa rubare palla da Ramsey che trova Ronaldo che porta avanti la Juventus. La gara si mette in discesa nella ripresa con il 2-0  firmato da Chiesa, poi nel finale il gol ancora di Ronaldo e di Dybala hanno arrotondato il risultato (per l’Udinese gol di Zeegelaar ndr.).

Inizio un po’ timoroso della Juventus confermato anche dall’allenatore Andrea Pirlo che a DAZN ha spiegato come abbia influito l’ultima sconfitta, con la squadra che si è poi sciolta: “Sì non è stata la migliore Juventus perchè venivamo da una brutta sconfitta con la Fiorentina, quindi all’inizio eravamo un po’ timorosi, un po’ paurosi soprattutto per la profondità dei loro due attaccanti che erano molto veloci. Sapevamo che venivano a fare questo tipo di partita, non dovevamo perdere palla nelle nostre uscite perchè poi loro erano pronti a ripartire con i loro giocatori. L’inizio è stato un po’ timoroso e poi piano piano siamo cresciuti e nel secondo tempo abbiamo fatto meglio“.

In questo inizio di 2021 è andato subito a segno Dybala e Pirlo ha sottolineato come il gol se lo sia meritato per la prova disputata e lo ha tenuto in campo appositamente per questo: Lo abbiamo tenuto in campo tutta la partita perchè volevamo che facesse questo gol e infatti alla fine se l’è meritato e siamo riusciti ad abbracciarlo tutti”.

Come aveva dichiarato alla vigilia, Pirlo ha parlato con la squadra della sconfitta con la Fiorentina. Questa sera, il tecnico bianconero ha affermato come non c’è stato bisogno di alzare la voce: “Non è stata una discussione, è stato un discorso tra me e la squadra, dove ho parlato io, poi ho fatto parlare anche loro per capire il momento, un momento delicato, un momento dove abbiamo tanti punti di svantaggio dalle prime, però facendo il lavoro che quotidianamente proviamo, bisogna avere fiducia in quello che prepariamo, mettendo sempre la determinazione e la voglia di arrivare al risultato. Se manca quello manca tutto“.

Non c’è stato per questa partita e non ci sarà per la prossima Morata, reduce da un infortunio nell’ultimo allenamento. Domani si aprirà il mercato e Pirlo ha ribadito come con la società parlare ed ha affermato come servirebbe un attaccante: “Adesso stiamo parlando, il mercato aprirà domani, abbiamo già  parlato con la società di cosa fare. Nel mercato di gennaio sappiamo che è sempre molto difficile trovare il giocatore adatto, però magari un giocatore in attacco che possa dare un po’ di ricambio ai nostri attaccanti magari ci potrà servire, ma parleremo con calma con Fabio e gli altri”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei