Juventus-Roma 1-0, voti e pagelle: “De Sciglio e Kean decisivi, ma quante polemiche!”

I bianconeri vincono il big match dell’ottava giornata di campionato grazie alla rete di Moise Kean.

Doveva essere uno Juventus-Roma infuocato e così è stato.

All’Allianz Stadium di Torino è andato in scena un adrenalinico colossal di emozioni in cui tutti gli ingredienti hanno dato vita ad uno spettacolo unico fatto, però, anche di molti rimpianti e recriminazioni.

La Juventus esce dalla battaglia di Torino vincitrice e soddisfatta di aver, con un altro 1-0 come il gioco “allegriano” è solito fare, conquistato il massimo bottino che potrebbe rilanciare le ambizioni di campionato della Vecchia Signora attesa ad un tour de force non indifferente, ma non ne esce del tutto revitalizzata.

La Roma di Josè Mourinho si dimostra fin da subito avversario ostile e arcigno per la compagine bianconera che non trova le contromisure all’insistente avanzata giallorossa.

Con un Chiesa poco risolutivo e una squadra rimaneggiata dai vari infortuni, la partita di oggi regala nuovi e inaspettati protagonisti tra le fila della squadra di Allegri e quel Mattia De Sciglio, sempre ai margini del progetto, si riscopre utile e importante in una partita che sa quasi di redenzione per l’ex Milan.

Proprio un suo cross permette a Bentancur di cercare la conclusione di testa a rete, ma l’uruguagio centra in maniera fortuita la testa di Moise Kean con il pallone che carambola in rete.

Da quel momento la Juventus sembra poter gestire il vantaggio in maniera ottimale anche grazie alle buone prestazioni di Bernardeschi, Kean e il centrocampo finché, in una avanzata giallorossa, non accade l’imprevedibile.

In area bianconera succede di tutto con Abraham che prova a sfondare e sembra essere toccato da Danilo e la palla che carambola verso Mkhitaryan che trova la rovinosa opposizione di Szczesny con il pallone che in seguito carambola in rete se non fosse che il guardalinee aveva alzato la bandierina e l’arbitro fischiato il rigore per la Roma.

L’episodio farà, di certo, discutere perché senza la perentoria e troppo frettolosa scelta dell’arbitro Orsato e del guardalinee, la Roma avrebbe segnato e il VAR avrebbe potuto realmente capire se convalidare o meno la realizzazione visto che il fuorigioco non c’era.

Nonostante le polemiche, dal dischetto va Veretout che viene ipnotizzato da Szczesny.

Il secondo tempo è a tinte più giallorosse che bianconere, ma il risultato non si schioda dall’1-0 con la Juventus che torna nel gruppo delle migliori 8 e si avvicina alla Roma che manca l’aggancio al terzo posto.

Le pagelle della Juventus

Szczesny 7,5: Sembra aver dimenticato il terribile inizio di stagione. Il polacco, nella sua partita da ex, è decisivo in più occasioni e para il rigore a Veretout permettendo ai suoi di vincere la partita.

Danilo 6,5: Oggi non può appellarsi ad una partita di qualità e ci mette molta garra risultando utile anche come terzo di difesa.

Bonucci 6,5: Lui e Chiellini, quando giocano insieme, sono una coppia senza precedenti. Gioca con grinta, cuore e anima rendendo difficilissima la partita dei trequartisti giallorossi.

Chiellini 6,5: Ministro della difesa come di suo solito. Si incarica di prendere Abraham e la sfida è divertente ed equilibrata. Un difensore come lui non esiste nel panorama mondiale.

De Sciglio 7,5: Il giorno della redenzione. Il cross che porta al vantaggio bianconero è prelibatissimo e la sua prestazione è da applausi. Corre, offre qualità ai compagni, si diverte e fa divertire. Esce tra i meritati applausi dello Stadium. (dall’88’ Alex Sandro SV)

Cuadrado 5,5: Non una gran partita del colombiano che prova a metterci tanta corsa, ma sbaglia molte scelte e perde molti palloni.

Bentancur 6,5: L’uruguagio non sfigura affatto e in una serata dove fino all’ultimo sembrava non dover giocare, risulta tra i migliori mettendo lo zampino sul gol del vantaggio.

Locatelli 6: Partita ordinata e utile. Questo basta alla Juve in una serata del genere.

Bernardeschi 7: Inizia la partita come mezz’ala ed è la seconda grande nota lieta (e sorprendente) di Allegri che vede in lui l’uomo della svolta dal punto di vista tecnico. (dal 76′ Arthur 6: Torna in campo dopo tanto, già questa è una vittoria).

Chiesa 5: Il peggiore tra i bianconeri e anche questa è una sorpresa. Stanco, spompato e prevedibile. Una serata no capita a tutti, specie dopo tante partite. (dal 71′ Kulusevski 5,5: Lento e prevedibile).

Kean 6,5: Match Winner della sfida e già questo spiega il voto positivo. A volte non sembra lucido e manca ancora di precisione, ma finché segna gli si perdona tutto. (dal 71′ Morata 5,5: Perde molti palloni).

Massimiliano Allegri 6,5: Più per le scelte indovinate che per la prestazione generale. I bianconeri non giocano una gran partita dal punto di vista tecnico, ma tutte le sue scelte lo premiano. De Sciglio (con Szczesny) è il migliore in campo, Berna rende bene da mezz’ala e Kean segna.

Le pagelle della Roma

Rui Patricio 6: Non ha colpe sul gol subito, poi non viene chiamato in causa.

Karsdorp 5: Spinge meno del solito e De Sciglio diventa un cliente fin troppo scomodo rispetto alle aspettative. Serata no.

Mancini 6,5: Lotta come un leone contro l’avanzata bianconera e permette a Kean e compagni di non avvicinarsi quasi mai alla porta di Rui Patricio.

Ibanez 5,5: Partita ordinata, ma la grande macchia dell’errore di posizionamento sul gol della Juve vanifica la sua prestazione.

Vina 6,5: Partita buona dell’uruguagio che nonostante le poche ore trascorse in Italia è apparso in buona condizione. Vince molti duelli con Cuadrado e nel secondo tempo sfiora il gol con azione personale.

Veretout 4,5: Male sul ritmo di gioco in cui Bentancur e Locatelli sembrano mangiarselo, ma la sua prestazione è influenzata dal rigore calciato a fine primo tempo e neutralizzato da Szcesny. Serata da incubo per il francese. (dal 81′ Shomurodov SV)

Cristante 6: Gioca la sua partita senza strafare ma senza sbagliare nulla. Conosce bene Locatelli e riesce ad arginarlo senza farlo avanzare troppo.

Zaniolo 6: La sua partita dura 26 minuti poi è costretto a chiedere il cambio per un problema fisico. La speranza è che non sia nulla di grave. (dal 26′ El Shaarawy 5: Incide davvero poco sul match e sbaglia molti stop utili anche in area di rigore bianconera).

Pellegrini 6,5: Vero e proprio metronomo della squadra giallorossa. La prestazione dell’azzurro è di grande qualità e prova anche varie conclusioni a rete. Solo il gol è mancato alla sua prestazione, ma ancora una volta è tra i migliori.

Mkhitaryan 6,5: Buon primo tempo mentre nel secondo cala di ritmo. Nonostante ciò è sempre tra i più pericolosi e riesce a guadagnarsi un calcio di rigore importante a fine primo tempo. Certo, se l’arbitro non avesse fischiato, magari staremmo parlando di un suo gol o assist…

Abraham 6: Difficilissima la sfida con Bonucci e Chiellini, ma nel primo tempo riesce a cavarsela egregiamente e risulta sempre pericoloso. L’episodio incriminato, però, è il suo “litigio” con Veretout per tirare il calcio di rigore. Ci sono delle gerarchie che vanno rispettate e sicuramente il compagno ha perso di concentrazione sul dischetto.

Josè Mourinho 6: La Roma gioca bene dal punto di vista tecnico e forse riesce ad essere anche più convincente della Juventus. Il problema è il poco cinismo e il risultato finale che non permettono di dare legittimità ad una buonissima prestazione.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€