Juventus, nuovo record per Allegri: miglior inizio di stagione di sempre

La Vecchia Signora continua a macinare record su record per continuare a vincere.

Undici giornate di campionato, dieci vittorie ed un solo pareggio. La Juventus di Allegri, come è ormai risaputo, non giocherà un calcio spettacolare, non farà un fraseggio veloce, ma vince e nel calcio i risultati contano molto. Ieri, grazie alla vittoria ottenuta contro il Cagliari per 3-1, i bianconeri hanno raggiunto un nuovo record che si accoda a quelli già conquistati in questi sette anni di dominio in Italia: è la miglior partenza di sempre.

Trentuno punti in undici partite, punteggio pieno in Champions Leaguemai la Juventus è partita così bene. Attualmente, questa Juve ha fatto addirittura meglio della Juve di Conte che fece 102 punti in campionato ed eguagliando le partenze di Roma e Napoli nelle stagioni 2013-2014 e 2017-2018. In totale, la Vecchia Signora ha vinto tredici delle quattordici sfide stagionali disputati ed in campo europeo non ha neanche subito un gol. Inoltre, la squadra non è dipendente da Cristiano Ronaldo e tanti giocatori sono andati a segno in queste partite, da Dybala Mandzukic, passando per Bentancur, Bernardeschi Matuidi. Questo perché nella Juve tutti sono importanti e nessuno è imprescindibile.

Numeri davvero impressionanti di questa Juve che, per Allegri, può far sicuramente meglio, soprattutto dal punto di vista difensivo. La difesa, infatti, è perfetta in Europa, ma in campionato lascia a desiderare per alcuni cali di concentrazione che non vanno giù al tecnico bianconero. Se la Juventus dovesse migliorare sotto questo aspetto, in campionato sarebbe davvero difficile contrastare questa squadra, con Napoli ed Inter che già stanno facendo qualcosa di grandioso nell’essere lontane solo sei punti.

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei