Juventus-Napoli, dichiarazioni post-partita Ancelotti: “La consolazione ai cori contro di me la troverò nell’ammirare la Champions vinta nel 2003”

Termina 3-1 per la Juventus il match, valido per la settima giornata del campionato di Serie A, contro il Napoli. Inutile il vantaggio azzurro con Mertens, Mandzukic con una doppietta e Bonucci ribaltano la partita. I bianconeri volano a +6 dai partenopei.

Un Carlo Ancelotti un po’amareggiato  quello che si è presentato ai microfoni nel post-partita. Il tecnico azzurro ha infatti sì sottolineato l’ottima partenza della squadra, senza però dimenticare il fattore principale del tracollo: i cali di concentrazione. Questi ultimi, secondo l’allenatore, sono stati i moventi principali della sconfitta, arrivata in una partita ben giocata anche in 10 uomini. Per una doppia ammonizione, ai danni di Mario Rui, commentata così da Ancelotti: “Ho visto molta superficialità da parte dell’arbitro nel dare due gialli in quel modo. Non è un caso il fatto che ci abbia messo qualche secondo in più per decidere. In ogni caso non serve fare drammi, saremo competitivi fino alla fine.” 

ancelotti napoli

Immancabile. infine, una domanda al veleno riguardante i cori offensivi ricevuti dal tecnico da parte di una gruppo ristretto di tifosi juventini. “Non mi piace commentare questi soliti corì. Posso soltanto dire che appena tornato a casa mi consoloerò di questa sconfitta ammirando la mia Champions League vinta nel 2003.”

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi