Juventus Lokomotiv Mosca 2-1, parla l’allenatore bianconero

Juventus – Lokomotiv Mosca 2-1, protagonista della serata Paulo Dybala che con una doppietta ribalta il risultato portando alla vittoria la sua squadra. Gioiscono i fan e l’allenatore Sarri

 

Juventus Lokomotiv Mosca

 

Tiro di Alex Sandro, respinta del portiere, ribattuta vincente di Dybala. Esplode l’Allianz Stadium. I bianconeri si mantengono in cima al girone con 7 punti, alla pari dell’Atletico.

La sfida di questa sera tra la Juventus e la Lokomotiv Mosca si è presentata particolarmente difficile per la squadra bianconera. Una partita maledetta e sofferta che ha visto la Juventus chiudere il primo tempo in svantaggio, nonostante il record di possesso palla (77,8%). La rete di Miranchuk al 30′ ha tuttavia smosso qualcosa negli animi bianconeri.

Se nel primo tempo si è vista una Juve incartata, il secondo tempo prende una piega diversa, e dal 70′ in poi fa vedere quello di cui siamo abituati. Prevale la classe e la qualità e ce lo ha mostrato bene il protagonista indiscusso di questa serata Paulo Dybala che con la sua doppietta porta in vantaggio la sua squadra riportandola in testa al girone . Due colpi che affondano la Lokomotiv e decretano la fine della partita.

Subito dopo la conclusione del match, il numero 10 ha parlato ai microfoni di Sky Sport dichiarando: “E’ stata una partita bella anche personalmente, sono riuscito a segnare due gol e ne avevo bisogno.  Sono molto contento per la vittoria perchè è stata partita molto difficile, abbiamo sofferto ma poi si è vista l’esperienza e la capacità di soffrire di questa squadra che è riuscita a conquistare questa importante vittoria. Il tridente con Higuain e Cristiano Ronaldo? Se non avessimo vinto, tutti sarebbero stati pronti ad attaccarci; io credo che abbiamo bisogno di lavorare insieme,  il mister ha le sue idee. Il messaggio di questa sera alla Champions League? Credo che sia lo stesso messaggio che diamo sempre e cioè che la Juve è una squadra con tanta esperienza e qualità ma credo che possiamo ancora fare di più”.

La Juventus non convince del tutto ma rimonta ed ottiene il massimo risultato. Anche l’allenatore Sarri è di questa opinione e nel post-partita dichiara: ” Noi abbiamo iniziato a dieci all’ora e finito a 10 all’ora, mentre i nostri avversari hanno avuto alcuni spunti nel primo tempo e nel secondo si sono spenti [..] in una serata difficile siamo comunque riusciti a portare a casa il risultato [..]”.  – Sulle presunte difficoltà della Juventus, Sarri invece non è d’accordo e spiega: –  ” L’unica difficoltà è stata creata dal fatto che siamo andati in svantaggio, ma la sensazione che la partita si potesse alla lunga ribaltare c’è sempre stata. Siamo stati bravi ad avere pazienza, a farli correre e a non perdere la testa. Dalle statistiche vedo anche che abbiamo fatto 28 tiri, il record di possesso palla e supremazia territoriale in questa competizione. Quindi, in fin dei conti abbiamo fatto bene. Eravamo un po’ spenti fisicamente ma giocando ogni tre giorni può accadere di giocare una partita un po’ opaca”.

Dopo il lieto fine di questa sera, la Juventus è pronta per la trasferta a Lecce in occasione della nona giornata di campionato prevista per sabato 26 ottobre. 

 

 

 

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€