Juventus – Bologna 2-1, le dichiarazioni di Sarri

Juventus – Bologna 2-1, Sarri: ” Abbiamo giocato un’ ottima partita condita da qualche erroraccio. Non siamo riusciti a chiuderla per mancanza di cattiveria”

 

La Juventus vince e convince dal punto di vista del gioco, il 2 a 1 al Bologna mette in luce una non ancora perfetta solidità difensiva. Troppa la sofferenza, soprattutto nel finale.  

In apertura il goal di Ronaldo che arriva a 701 goal in carriera avvicinandosi sempre di più al record storico di Pelè. Dopo il pareggio del Bologna, con l’eurogoal di Danilo , ci pensa Pjanic con il suo terzo goal  in campionato a riportare la Juve in vantaggio.

Con oggi, la squadra bianconera arriva a 22 punti in 8 giornate.  Questa è la quarta volta che accade, nelle precedenti 3 ha conquistato lo scudetto. 

Juventus

Nel post-partita, ai microfoni di Sky si è presentato un Sarri soddisfatto della prova della sua squadra: ” Abbiamo fatto una partita di ottimo livello, ci abbiamo messo dentro tre o quattro erroracci un po’ tecnici un po’ di mentalità, soprattutto in fase di palleggio, infatti vengono da questi  le occasioni che abbiamo concesso. Non parlerei di leggerezze in fase difensiva. Siamo molto più avanti nella fase difensiva che in quella offensiva, infatti gli ultimi goal subiti derivano da prodezze degli avversari. In fase offensiva non siamo ancora sui nostri massimi livelli, ma grazie alle immense qualità dei singoli riusciamo sempre a creare qualcosa di buono.”

Alla domanda sulla prestazione di De Ligt e sulle parole rilasciate in settimana dall’olandese, l’allenatore elogia il suo giovane difensore: ” Deve smetterla di auto-criticarsi, lui sta facendo molto bene e le sue difficoltà sono normali per un 19enne che si è appena trasferito in Italia [..] “

Nell’intervista, il tecnico spende buone parole anche per la mezzala Rabiot: “E’ in crescita, gli mancano minuti nelle gambe ma dal punto di vista della personalità siamo sulla buona strada”. Continua su Bernardeschi, spiegando quello che chiede al carrarese nella posizione di trequartista: “Federico è un giocatore molto resistente. Per questo gli do dei compiti in fase di copertura che lo limitano nelle scelte offensive, ma anche in questo si può migliorare”.

L’allenatore bianconero, sembra dunque abbastanza contento della prestazione della sua squadra. Ovviamente sottolinea che ci sono ancora molte cose da migliorare, ma è normale che sia così dopo sole otto giornate.

Le sue parole: “Abbiamo giocato contro una delle squadre che, in questo momento, riesce ad esprimere un ottimo calcio [..] è molto difficile ricominciare dopo la sosta per le nazionali avendo tanti giocatori in giro per il mondo. Nonostante questo, abbiamo fatto un ottima partita e l’unica cosa che è mancata è stata la cattiveria per chiuderla prima”.

Inoltre non risparmia parole d’amore per Miralem Pjanic: “E’ un giocatore formidabile, con una tecnica sopraffina. E’ perfetto per interpretare il ruolo di regista per come lo intendo io”.

Il prossimo impegno della Juventus sarà in Champions League, martedì 22 ottobre contro la Lokomotiv Mosca. Si pronostica un impegno semplice per la squadra ma vietato sottovalutare l’incontro. 

 

 

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Federica Mendicino

Informazioni sull'autore
Nata a Salerno ma residente a Napoli. Studentessa universitaria amante del calcio ed in particolare della Juventus, la squadra del cuore. Appassionata di cinema ,di lettura e dell'arte in tutte le sue forme.
Tutti i post di Federica Mendicino