Italia, record Bonucci: supera 100 presenze con la nazionale

Il centrale della Juventus diventa l’ottavo giocatore a raggiungere questo record e mette nel mirino Dino Zoff, fermo a 112.

Molte cose sono cambiate da quell’Italia-Camerun del 3 marzo 2010 per l’allora giovane Leonardo Bonucci che, in quella partita, si apprestò a vivere il suo debutto con la maglia dell’Italia.

Quello che, ormai, è un esperto difensore e simbolo dell’epoca contemporanea del calcio nostrano, 11 anni fa era poco più che un’esordiente, dalle grandi speranze, che stava vivendo un’altisonante stagione tra le fila del Bari di Ventura.

La carriera di Leo sembra avviarsi ad una rapida ascesa tra i “big” del nostro calcio, eppure la cessione alla Juventus lo turbò non poco.

Il primo anno in bianconero è disastroso e condito da errori tecnici che contribuirono alla stagione fallimentare della squadra torinese. Ciò che, però, poteva sembrare lo spegnimento dei riflettori per Leonardo Bonucci, diviene la sua fortuna.

Il centrale azzurro, nelle seguenti stagioni, si reinventa e per molti (tra cui Guardiola) reinventa anche il concetto di difensore modernizzandone il ruolo. In pochi, prima di lui, si prendevano la briga di impostare il gioco e di diventare il primo costruttore della manovra offensiva, ma Leo dimostra quando un difensore oltre ad essere “sporco”, rude e irruento, possa essere anche di grande qualità.

La Juventus, di questo, ne giova non poco e Bonucci a suon di lanci al millimetro e di una perfetta sincronia difensiva con i colleghi-amici Chiellini e Barzagli, diventa uno dei difensori più eleganti del mondo.

Ecco perchè, dopo 11 anni, lo si ritrova ancora lì a governare la linea difensiva della nazionale italiana, spesso anche con la fascia da capitano, ed ora che ha raggiunto le 100 presenze con la maglia azzurra può dirsi soddisfatto di come ha rivoluzionato il ruolo e di come è entrato di diritto nella storia del calcio azzurro.

Sono solo 8, compreso lui, a poter vantare più di 100 presenze con la selezione nazionale, tra cui i grandi amici Buffon (inarrivabile per tutti con le sue 176 presenze), Pirlo (116) e Chiellini (106 ma ancora in attività). La speciale classifica viene, poi, completata da Fabio Cannavaro (136), Paolo Maldini (126), De Rossi (117) e Dino Zoff che con 112 è il primo obiettivo di Leonardo Bonucci.

Tra gioie e dolori; tra qualificazioni mondiali mancate e cavalcate europee (quasi) trionfali, si può, tranquillamente, dire che “Bonny” ha passato un’intera vita con la maglia azzurra e questo solo grazie alla sua capacità di capire i limiti del difensore e reinventare un sistema mettendo al centro del possesso e al centro dell’intera tattica di gioco, proprio il primo centrale.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus