Inter, Spalletti bissa la Champions League: obiettivo raggiunto, ma spogliatoio da rifondare

L’Inter di Luciano Spalletti centra l’obiettivo stagionale: la Champions League.

Un quarto posto ( stessi punti  dell’Atalanta che è andata sopra per gli scontri diretti), che fa gioire i tifosi nerazzurri che ritrovano l’ambitissima competizione dopo la partecipazione nella stagione 2011-2012. 

Tutta la FC Internazionale festeggia la qualificazione negli spogliatoi dopo la vittoria sull’Empoli a San Siro //Foto: inter.twitter

Stagione positiva

Thrilling in pieno stile Inter. Il pazzo finale contro l’Empoli sembrava poter presupporre una beffa colossale. Invece la squadra di Spalletti é riuscita a vincere e ha centrato una qualificazione alla Champions League che tre mesi fa sembrava quasi blindata. Il minimo sindacale, insomma, per una formazione che la scorsa estate veniva etichettata come possibile alternativa alla Juventus e che invece é arrivata alle spalle anche di Napoli e Atalanta, a 21 punti di distanza dai campioni. Il caso Icardi e l’arrivo annunciato di Conte hanno infiammato una polveriera pronta a esplodere. É andata bene cosí, ma poteva anche finire malissimo.

Caso Icardi

Il rapporto tra Icardi e Luciano Spalletti non è stato granchè, anzi ci sono stati tanti attriti. Non ne hanno giovato le prestazioni personali dell’argentino e della squadra.

Proprio l’errore dal dischetto di Mauro Icardi contro l’Empoli sarebbe potuto costare veramente caro all’Inter. Autore di una prestazione non eccelsa, l’attaccante argentino ha ricevuto, da Wanda Nara, parole al miele: “A volte non basta un gol al Barcellona, al Tottenham, 3 goal nel derby, 124 goal a 26 anni. A volte nessuno si rende conto di chi gioca con dolore. A volte il calcio ti mette a dura prova”, le frasi postate sui social della moglie/agente.
Wanda Nara va anche oltre: “Sempre fieri di te e di vedere i tuoi occhi illuminati giocando per la squadra che ami”. Un messaggio chiaro per ribadire la volontà del suo assistito di proseguire la sua avventura all’Inter.

Arriva Conte

Spalletti ieri sera ribadendo che lui “amerebbe restare ad allenare l’Inter” ha confermato di attendersi presto comunicazioni di segno opposto da parte della società. Il primo passaggio formale prima dell’annuncio di Antonio Conte, con cui l’accordo totale è ormai stato raggiunto da tempo, è l’esonero del tecnico di Certaldo, che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni, entro la prima metà nella settimana. All’esonero non dovrebbe seguire, almeno non immediatamente, un accordo sulla buonuscita.  Nella seconda metà della settimana ogni giorno può essere quello buono per l’annuncio del contratto triennale con Conte, che solo dopo, a inizio della prossima settimana, si recherà in Cina per l’incontro con Zhang Senior, in quello che è diventato un rito dell’Inter a proprietà cinese.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.