Inter; ottimismo sul Fair Play Finanziario dopo l’incontro con l’Uefa

In attesa di capire se i nerazzurri andranno o meno in Champions, arrivano buone notizie dell’Uefa. L’incontro di ieri a Nyon presso la sede ufficiale dell’Uefa è stato molto positivo e Alessandro Antonello, delegato dell’Inter, ha risposto alle domande della Commissione Uefa per quanto concerne le attività fino al 30 giugno 2017.

A differenza degli anni passato, i nerazzurri hanno chiuso il bilancio soltanto con una perdita di 24,6 milioni di euro da cui però vanno scalate le spese (molte) per rinnovare le infrastrutture e il settore giovanile. 

Particolare attenzioni sulle sponsorizzazioni attivate da Suning in questo anno, sia per quanto riguarda il Centro Sportivo Suning sia Interello. Una questione molto delicata e particolare, perché se eccedono il 30% dei ricavi complessivi e non hanno un valore commisurato al reale valore della sponsorizzazione, possono essere “declassate” riducendo la portata delle entrate.

Nel complesso, una situazione decisamente positiva che dona alla società nerazzurra una ventata di serenità, viste le voci insistenti dalla Cina che puntano a gettare ombra sulla gestione Suning. 

Fonte immagine: Facebook

Nel prossimo mercato, la società dovrà necessariamente lavorare sulle plusvalenze. Bisogna vendere qualche campione per rimpinguare le casse, queste ultime 5 giornate di campionato saranno decisive. Se l’Inter andrà in Champions League, questa “necessità” potrebbe anche non essere così evidente…