Inter – Lazio 3-1, voti e pagelle: Lukaku segna, Skriniar chiude. SMS si salva, Immobile fantasma

L’Inter vince 3-1 contro la Lazio e si prende il primo posto in classifica, salendo a 50 punti a + 1 sul Milan secondo. Partita equilibrata a San Siro, con i nerazzurri che vanno in doppio vantaggio nel primo tempo grazie alla doppietta di Lukaku. Nella ripresa Escalante accorcia per i biancocelesti, Lautaro firma il tris nerazzurro.

Dopo l’eliminazione in semifinale di Coppa Italia, l’Inter si riprende in campionato dove a San Siro nel posticipo domenicale della 22° giornata vince 3-1 contro la Lazio e conquista la vetta solitaria della classifica, sorpassando il Milan di un punto. Partita equilibrata, ben giocata sia dallInter che dalla Lazio, con i nerazzurri bravi a colpire nei momenti giusti e a contenere le capacità offensive dei biancocelesti.

Conte conferma 10/11 della formazione scesa in campo contro la Juventus in Coppa Italia, avvicendando il solo Darmian per Perisic sulla fascia sinistra. Inzaghi propone la formazione tipo con il pacchetto difensivo Patric, Hoedt e Acerbi davanti a Reina, Marusic e Lazzari sugli esterni, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva e Luis Alberto a centrocampo. Immobile e Correa in attacco.

La partita è subito bella e giocata a un buon ritmo. La Lazio entra in partita col piglio giusto andando a pressare alto la costruzione bassa dell’Inter e provando con velocità soprattutto l’imbucata centrale in fase di possesso. L’Inter è più attendista, molto compatta e organizzata e soprattutto con un buon approccio alla gara, cercando di imporsi con buone giocate in velocità e in verticale, con discreto movimento di esterni e mezzale.

Un match bilanciato e che vive di fiammate da una parte e dall’altra, molto tattico e difficile: l’Inter chiude bene gli esterni alla Lazio, che prova a sfondare verso il centro ma nonostante la libertà concessa soprattutto a Luis Alberto con lo spagnolo fatica ad innescare le punte Correa e Immobile.

L’Inter trova maggior spazio nell’attaccare in più zone e rompe l’equilibrio al 22° combinazione Lautaro-Lukaku, l’argentino viene steso in area da Hoedt ed è rigore. Sul dischetto va Lukaku che fa 1-0 per l’Inter.

L‘Inter ha giusta mentalità e buon gioco, va a prendere alta la Lazio e allo scadere del primo tempo trova il raddoppio: da un pressing alto nerazzurro Brozovic recupera un pallone sulla trequarti laziale, un rimpallo poi favorisce Lukaku che davanti a Reina fa doppietta.

Nella ripresa Inzaghi cambia le carte in tavola e inserisce Escalante e Parolo per Leiva e Hoedt adottando un approccio più offensivo. La Lazio entra in campo più aggressiva, più corta ed intensa, l’Inter entra con paura nella ripresa.

I nerazzurri rischiano poco grazie all’ottima difesa, ma la Lazio riesce a colpire e a riaprire il match e a sfruttare un Inter distratta: da corner a favore, ripartenza biancoceleste, Lazzari guadagna un calcio di punizione dal limite. Milinkovic Savic batte, la palla sbatte su Escalante che beffa Handanovic per il 2-1 al 61°.

L’Inter non si scompone troppo e al 64° mette in ghiaccio il match: ripartenza devastante di Lukaku che brucia in progressione Parolo, il belga arriva in area e appoggia il più facile dei gol per Lautaro Martinez.

Gli ultimi venticinque minuti sono di controllo e di poca sofferenza per l‘Inter, con la Lazio che prova a riaprirla in maniera confusa e disorganizzata. Meritata vittoria nerazzurra, con un Inter che ci mette gioco, mentalità e spirito.

VOTI E PAGELLE INTER – LAZIO

TOP INTER

LUKAKU, 8: cancella nel migliore dei modi la prestazione opaca dello Stadium. Doppietta decisiva e l’assist del terzo gol dopo un’accelerazione delle sue. In mezzo il solito lavoro di sacrificio e di aiuto alla squadra. Cala negli ultimi venti minuti ma è comprensibile.

SKRINIAR, 7: ottima prestazione difensiva di tutto il pacchetto arretrato interista che concede davvero poco alla Lazio. Ma la prova dello slovacco è precisa e attenta, cattiva e determinata. Non fa passare nessuno e dà sicurezza a tutto il reparto.

TOP LAZIO

MILINKOVIC-SAVIC, 6: la Lazio non fa una brutta partita ma mancano i guizzi degli interpreti migliori. L’attacco non c’è, Luis Alberto e in ombra e Lazzari è ben chiuso. Il serbo non fa nulla di eclatante ma duella bene con Eriksen ed è attento tatticamente. Provoca il gol del momentaneo 2-1 con l’”assist” a Escalante.

FLOP LAZIO

IMMOBILE, 4: uno dei problemi maggiori della Lazio assieme all’inconsistenza di Correa. Ciro non tocca palla e gira a vuoto e sbatte contro il muro interista. Prova nei primi minuti il pressing alto ma si spegne quasi subito. Gara deludente, va al tiro una sola volta ma Handanovic è pronto. Esce al 70° per Muriqi.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco