Inter-Fiorentina 3-0, voti e pagelle: Icardi subito decisivo, bene Borja Valero e Vecino

Buona la prima per la nuova Inter di Luciano Spalletti.

Prova di grande solidità e concretezza dei neroazzurri che battono 3-0 in scioltezza una Fiorentina che ha accusato il colpo delle tante cessioni estive e che deve ancora trovare la quadratura del cerchio.

Spiccano le prestazioni di Icardi, sorprendentemente in forma considerato il fatto che l’argentino ha saltato praticamente tutta la preparazione estiva a causa di noie muscolari, e l’ottimo impatto dei nuovi acquisti: Borja Valero subito padrone del centrocampo, Vecino sempre molto preciso e ordinato, Skriniar perfetto partner di Miranda.

INTER-FIORENTINA 3-0 
 
MARCATORI: 6′ (rig.) 15′ pt Icardi; 34′ st Perisic
 
INTER (4-2-3-1): Handanovic 7; D’Ambrosio 6, Skriniar 6,5, Miranda 7, Nagatomo 6; Vecino 7, Borja Valero 7,5 (19’st Joao Mario 6,5); Candreva 6, Brozovic 6 (26’st Gagliardini 5), Perisic 7; Icardi 8 (39’st Eder s.v.). (Padelli, Jovetic, Ranocchia, Ansaldi, Dalbert, Vanheusden, Gabriel Barbosa, Pinamonti). Allenatore: Spalletti 7.
 
FIORENTINA (4-2-3-1): Sportiello 5,5; Tomovic 5,5, Vitor Hugo 5,5, Astori 5, Maxi Olivera 5; Sanchez 5, Veretout 6 (35’st Zekhnini s.v.); Gil Dias 5, Eysseric 6, Benassi 4,5 (10’st Cristoforo 5); Simeone 6 (15’st Babacar 5,5). (Dragoswki, Cerofolini, Biraghi, Milenkovic, Badelj, Hagi, Pezzella, Hristov, Bruno Gaspar). Allenatore: Pioli 5,5.
 
ARBITRO: Tagliavento di Terni
 
NOTE: spettatori 52 mila circa. Ammoniti: Sanchez. 
 
I migliori:
 
Icardi 8: subito protagonista il bomber argentino, con una doppietta che mette subito in discesa la partita. Primo gol su rigore, il secondo di testa, da vero dominatore dell’area di rigore. E’ lui il man of the match
 
Borja Valero 7,5: enorme impatto dell’esperto centrocampista spagnolo che prende subito per mano i compagni con classe ed eleganza. Detta i tempi della manovra e non sbaglia un pallone: perfetto.
 
Vecino 7: più in ombra di Borja Valero ma quasi altrettanto prezioso. Buon filtro davanti alla difesa ma anche buon palleggio e tempi di inserimento. 
 
I peggiori: 
 
Benassi 4,5: ci si attendeva molto di più dall’ex giocatore del Torino che deve ancora trovare le misure (come buona parte dei suoi compagni, per la verità) e adattarsi ai nuovi schemi di gioco.
 
Gil Dias 5: qualche spunto interessante in cui mostra di avere discreta qualità e buona corsa, ma non riesce mai ad impensierire la retroguardia dell’Inter.
 
Gagliardini 5: entra a metà secondo tempo a partita chiusa ma mostra di essere indietro di condizione rispetto a Vecino. Troppi palloni sbagliati.