Inter-Barcellona, dichiarazioni Spalletti:”E’ l’occasione per vedere se possiamo competere contro chiunque”

Soltanto poche ore per digerire la splendida vittoria di sabato pomeriggio contro il Genoa ed è già tempo di tornare in campo per l’Inter di Luciano Spalletti che domani sera alle 21 affronterà il Barcellona nel quarto turno del girone di Champions League. I nerazzurri si presentano alla sfida contro i blaugrana in splendida forma dopo aver raccolto sette vittorie consecutive in campionato e nove vittorie nelle ultime dieci partite giocate con una solo sconfitta, proprio contro il Barcellona, nella gara di andata. “Questa è l’occasione per vedere se possiamo giocare alla pari contro chiunque. Il Barcellona rappresenta il livello di difficoltà più alto di questo gioco”, ha dichiarato in conferenza stampa l’allenatore dell’Inter. Nei nerazzurri tornerà a disposizione dal primo minuto Nainggolan che dopo lo spezzone (e il gol) contro il Genoa riprenderà il suo posto da trequartista alle spalle di Icardi. Ancora in dubbio, invece, Leo Messi che ha già saltato la gara di andata e farà di tutto per essere in campo domani sera:”Messi rappresenta la maglietta che tutti i bambini vogliono, tutti i giocatori grandi giocano a due tocchi per velocizzare l’azione, lui la tocca quattro volte per aspettare gli altri, perchè va al doppia della velocità”, ha detto su di lui il tecnico di Certaldo. Grandi elogi da parte di Spalletti anche per la scuola di pensiero del Barcellona che da tanti anni rappresenta ormai ispirazione per i principali club europei. Per contrastare la qualità degli avversari, sarà fondamentale, secondo Spalletti, velocizzare le giocate negli spazi stretti, aumentare la qualità nel palleggio e giocare con maggiore personalità. Anche la situazione nel girone è abbastanza confortante a detta dell’allenatore nerazzurro che si è detto felice della possibilità di essere padroni del proprio destino dopo essere stati inseriti in quarta fascia nel sorteggio di fine agosto:”Esser nelle condizioni di poter dipendere da noi deve essere la cosa fondamentale, quella che ci fa dare il massimo dell’attenzione e noi saremmo felici di poter passare il turno anche da secondi”. 

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.