Inter, alcune voci: Conte a rischio esonero o possibili dimissioni?

E’ sotto gli occhi di tutti che in casa Inter le cose non sembrano essere iniziate nel verso giusto questa stagione. La squadra milanese continua a faticare molto in campionato (vedendo anche i cugini rossoneri così spediti ed il recupero juventino) e la sconfitta di pochi giorni fa in Champions League 3-2 contro il Real Madrid sembra aver messo in dubbio il passaggio del turno in europa (l’obiettivo minimo per la squadra di Zhang).

Al banco degli imputati non può che finire, come di norma accade in questi casi, l’allenatore salentino Antonio Conte. Dopo un’ottima stagione lo scorso anno, qualcosa sembra si sia rotto tra tecnico e squadra. Tant’è vero che alcune voci sembrano addirittura non dare così per scontata la permanenza di Conte in panchina, ma andiamo con ordine.

Antonio Conte dopo la sconfitta di Madrid- fonte: profilo Twitter Inter

L’evento cardine è senza dubbio l’incontro di fine estate a Villa Bellini dove tecnico e società al completo hanno gettato le basi per la nuova stagione, ma a quale prezzo? I nerazzurri visti nelle ultime uscite sembrano i lontani parenti di quella squadra schiacciasassi osservata all’inizio della scorsa stagione. Manca di cattiveria ed aggressività, due virtù fondamentali alla base delle squadre di Antonio Conte.

Tralasciando gli evidenti problemi tecnico-tattici, due su tutti il mancato inserimento nelle meccaniche di gioco di Eriksen e la difesa colabrodo, l’Inter sembra avere un problema “di testa”. Il tecnico non riesce più a trasmettere il suo modo di vedere ed intendere il calcio e tutto il club sembra soffrirne. Anche nelle varie conferenze stampa il tecnico appare fin troppo mesto, quasi rassegnato o appagato dalla mediocre prestazione vista sul campo da gioco (anche da questo punto di vista si osserva un cambio di tendenza rispetto la scorsa stagione).

Un frammento dell’ultima partita di Champions League- fonte: profilo Twitter Inter

Citando alcune fonti, il quotidiano “La Repubblica” non considera, in maniera categorica, il tecnico salentino a rischio esonero, ma il crescente malumore che circonda la squadra potrebbe smentire queste certezze.

E’ ovvio attendersi un repentino cambio di passo, visto anche quanto sia pagato il tecnico nerazzurro (12 milioni di euro a stagione, uno degli stipendi più alti in Serie A). Un esonero, ad oggi, rappresenterebbe un grosso salasso economico per la squadra milanese, vista anche la situazione Covid attuale, che certo non aiuta a mantenere in salute le casse societarie.

Tutti i tifosi non possono fare altro che aspettare, sperando che la loro squadra del cuore si riprenda al più presto e raggiunga posizioni e prestazioni più consone al nome che porta (partendo dalla sfida con l’Atalanta ed il ritorno con il Real).

 Al momento, Antonio Conte non sembra essere messo in discussione dalla società (alcuni tifosi, come anticipato, non paiono dello stesso avviso) ma solo il tempo saprà dirci se quella panchina potrà ancora parlare salentino in futuro.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus