Indagine FIGC su stipendi e bilanci Juventus: cosa sta succedendo e cosa rischia

Juventus: La FIGC apre una nuova indagine sulla manovra degli stipendi fittizi, ora la società bianconera rischia dalle multe alla retrocessione in serie B.

Non conosce fine il caso Juventus: dopo il primo assestamento societario, con la nomina da parte della Exor del nuovo presidente, Gianluca Ferrero, la Juventus deve iniziare a fare i conti con le manovre attuate dalla gestione Agnelli negli ultimi anni di presidenza. La Procura della FIGC ha ufficialmente dato il via alle indagini sulle scritture private che il club avrebbe avuto con i propri calciatori, alle quali, secondo la Procura di Torino, risalirebbero i tagli fittizi degli stipendi e il finto abbassamento degli ingaggi fatto figurare nella stagione 2020/2021, estraniando la posizione debitoria nei confronti dei propri calciatori.

La Procura Federare aveva ricevuto la documentazione richiesta al club bianconero per indagare sulla questione di bilancio e, poco dopo l’invio di quest’ultima, il Cda ha presentato le proprie dimissioni. Il procedimento per Giustizia Sportiva era giunto ad una conclusione lo scorso maggio, in quel frangente erano state messe sotto valutazione le cosiddette plusvalenze con l’arrivo dell’assoluzione da parte della Procura Federale la cui motivazione fu l’impossibilità di definire il metodo oggettivo di definire il valore di mercato di un determinato giocatore. Ora la palla passa al Procuratore Giuseppe Chiné, che dovrà decidere se l’arrivo della documentazione mancante presenterà dati determinanti per la rivalutazione della scelta fatta in precedenza, sottoponendo la Juventus a sei pericoli sportivi tra cui danni di penalizzazione di punti e in casi estremi la retrocessione in serie B.

Difficile pensare che il club possa retrocedere il serie B, anche perché quest’ultima si manifesterebbe solo nel caso in cui si dimostri che il club abbia fornito una falsa documentazione per iscriversi al campionato; inoltre, questo scenario viene reso ancora più remoto dall’aumento di capitale di 700 milioni di euro attuato qualche tempo fa dalla società. Più probabili, invece, saranno le multe arrecate a gran parte degli esponenti del orami vecchi Cda oppure i punti di penalizzazioni in classifica per la società bianconera.

Luigi Mango

Informazioni sull'autore
“L'ossessione batte il talento, sempre”. Laureato in Beni Culturali. Appassionato di cultura, scrittura e calcio.
Tutti i post di Luigi Mango