Il derby si avvicina: ecco il pronostico di Nando Orsi e Fulvio Collovati

Non lo è mai stata e non potrà mai essere una partita come le altre. D’altro canto, nel momento in cui si parla di InterMilan si fa riferimento alla gara che identifica in maniera più stretta e forte il legame con il termine “derby”.

E quello di domenica sera finalmente, come ha messo in evidenza anche l’ex portiere della Lazio Nando Orsi nel corso di una bella intervista che ha trovato spazio sul blog sportivo L’insider, le due compagini milanesi si affronteranno con in palio lo scudetto. O, meglio, non la vittoria finale, visto che comunque manca ancora tutto il girone di ritorno, quanto piuttosto si tratta di un passaggio molto importante, una sorta di prova del nove per entrambe le squadre.

Sia l’Inter che il Milan nel corso degli ultimi due anni hanno riportato il derby tosto e vero, quello d’altri tempi in cui si giocava quasi sempre per lo scudetto. Sarà un match aperto, anche per la gioia degli appassionati di scommesse calcio, in cui le due squadre stanno facendo un percorso differente anche in termini di punti. Il Milan sta facendo un buon lavoro nonostante le tante assenze, così come l’Inter, anche se i nerazzurri devono affrontare una serie di incognite un po’ più grandi, soprattutto per via di quanto successo in estate, ovvero gli addii di Lukaku, Hakimi e Antonio Conte.

Lo zampino di Pioli

Nando Orsi ha messo in evidenza come l’ex tecnico del Bologna sta facendo un percorso veramente importante. Se veniva etichettato in passato come un allenatore che, dopo il primo anno, non riusciva mai a dare continuità al progetto. Ebbene, stavolta sta dimostrando l’esatto contrario, provando a rendere finalmente vincente un progetto che è giunto al suo perfetto punto di maturazione. Merito, inevitabilmente, anche della società rossonera, che ha dato sempre grande fiducia a Pioli nel corso degli ultimi anni e questa fiducia è stata ben ripagata e riposta fino a questo momento.

Il derby dal punto di vista tattico

Il Milan non cambia mai il suo modo di gioco e questo è inevitabilmente un punto di forza. La squadra di Pioli ama impostare il proprio gioco e ha dei riferimenti ben precisi in fase offensiva come Giroud e Ibrahimovic, centravanti dal fisico imponente, sviluppando molto il gioco anche sulle fasce con Theo Hernandez ad esempio. Il Milan ha nel collettivo la sua forza principale.

I nerazzurri, dal canto loro, invece, si caratterizzano per giocare un po’ più di rimessa. La squadra di Simone Inzaghi, infatti, esattamente aveva deciso Antonio Conte, ha compreso alla perfezione come i tre difensori avessero bisogno di maggiore protezione ed è questo il motivo per cui i due esterni partono nel 5-3-2 come schema tipico.

Giocando a campo aperto, invece, con dei difensori così fisici, il rischio che si corre è senza ombra di dubbio quello di trovarsi poi in difficoltà quando devono rincorrere. L’Inter tiene la squadra un po’ più chiusa per poi pungere con le ripartenze, specialmente con i suoi esterni di riferimento.

Infine, l’ex portiere della Lazio si lancia in un pronostico ben preciso e dice Milan. Il derby, infatti, potrebbe essere vinto da parte dei rossoneri, perché la compagine rossonera ha un progetto un po’ più consolidato, nonostante l’Inter arrivi da uno scudetto. I nerazzurri, infatti, hanno cambiato qualche giocatore importante in estate e soprattutto l’allenatore e, di conseguenza, sono ancora alla ricerca del loro equilibrio. In percentuale, è chiaro che il Milan potrebbe avere la meglio, confermando quel processo di maturazione che sembra essere partito già da qualche tempo e che potrebbe consacrarsi definitivamente con la vittoria del tricolore in questa stagione.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€